Banner

Caos Biŕ, il mister lascia anzi resta




Articolo del: 24/04/2015 16:01:03

Addio rimandato, ma solo di una settimana. Finisce così il litigio tra il mister dell'Abbiategrasso Marco Garavaglia e il presidente Bruno Scevola, avvenuto prima e dopo l’incontro di domenica con il Bastida ad Ozzero. «I miei rapporti con la squadra proseguono - ha spiegato il mister mercoledì mattina - alcuni giocatori mi hanno invitato a soprassedere pregandomi di tornare. Ho accettato e sarò in panchina domenica per l’ultima di campionato. Dopo questa partita andrò via dal Bià».


Dopo il battibecco, l'allenatore non sembrava di questo avviso. «Io me ne vado dall’Abbiategrasso. Il presidente è stato maleducato, mi ha insultato davanti ai giocatori e agli accompagnatori fuori dallo spogliatoio - raccontava lunedì al telefono - non mi è andata giù. Queste cose si fanno in privato e non in pubblico davanti a tutti». Sui fatti successi dopo, il mister aggiungeva: «All’interno delle società ci sono delle persone che mi remano contro. Parlano male di me e del calciatore Gianmaria Sacchi. Gli accompagnatori Pizzochero e Seghezzi vanno in giro a dire che sia Sacchi e non io a fare le formazioni. Smentisco categoricamente quest’affermazione».


Ecco, invece, la versione dei fatti del presidente Bruno Scevola sul litigio pre-partita: «E’ da un mese - racconta - che io non riesco a sopportare certe scelte tecniche fatte dal mister. Si ostina a fare giocare sempre gli stessi e a non fare cambi. Garavaglia si è risentito delle parole dette da me. Ammetto di essere stato un po’ offensivo. Nel momento di nervosismo sono volate parole di troppo».


Gli screzi alla fine del match? «Mi sono arrabbiato - spiega poi Scevola - perché sono volate parole forti da parte del mister rivolte a delle persone che da una vita dedicano la loro disponibilità all’Abbiategrasso. Ha mancato di rispetto ai due accompagnatori Pizzochero e Seghezzi, che sono sempre con la squadra. E non so perché il mister ce l’ha a morte con loro. Ho tentato di fermarlo ma lui se n’è andato».


«Il mister domenica ha detto che non sarebbe venuto più perché si sentiva offeso - prosegue il numero uno dell’Abbiategrasso - posso capirlo, ho esagerato. Io non l’ho sentito, lo ha chiamato il ds Giorgio Lovati per convincerlo e ha detto che non viene. Lui vuole le mie scuse».


«Mi dispiace per i ragazzi e per l'allenatore, se l'ho offeso - conclude il presidente -. Ciò non toglie che non sono d’accordo con le sue scelte». Dopo la bufera di domenica, Garavaglia cambia idea e resta. Ma solo per l'ultima partita. Ormai il tappo è saltato.



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net