Banner

Addio a Giancarlo Porrati (Cappelletta), tutta la vita per gli altri. Il saluto e il grazie commosso degli amici dell'Anffas




Articolo del: 31/05/2017 09:03:57

Se n’è andato in punta di piedi Giancarlo Porrati. Il suo cuore generoso e grande ha cessato di battere martedì sera, 30 maggio. Ora la salma è a disposizione del Centro di Ricerca della Fondazione Golgi Cenci per l’espianto dell’encefalo, secondo la volontà espressa in vita da Giancarlo: un uomo che ha dato tutto, fino alla fine e oltre… Per questo la camera ardente sarà allestita all’Istituto Golgi, mentre si attende ancora di sapere quando verrà celebrato il funerale.


Insieme ad un gruppo di amici che di quella stessa generosità e del suo stesso altruismo senza calcoli e senza distinzioni ha fatto la propria ragione di vita, aveva fondato il Gruppo Cappelletta ormai oltre quarant’anni fa e ne era stato il primo presidente. Ovviamente, da subito,  un presidente-lavoratore: alla Cappelletta nessuno del resto se ne è mai stato con le mani in mano e non esistono cariche onorifiche o di facciata.


Infatti, oltre quarant’anni dopo i giorni di quell’intuizione geniale nella sua estrema semplicità, Giancarlo è stato fino all’ultimo giorno un volontario del Gruppo Cappelletta che di recente gli aveva chiesto di riassumersi la carica (e i carichi) di presidente. E Giancarlo aveva accettato, mettendosi come sempre al servizio della buona causa: lavorare tutti insieme per assicurare alla gente il piacere di incontrarsi a tavola e di divertirsi ballando o stando ad ascoltare e a guardarsi intorno in quell’ambiente familiare e accogliente che i volontari come lui hanno costruito e curato con la laboriosità delle loro mani e il sudore della loro fronte; e al tempo stesso destinare tutto il ricavato a opere di beneficenza e associazioni di volontariato di Abbiategrasso e del circondario. 


Giancarlo non ce l’ha fatta. La malattia che si era manifestata improvvisa e aggressiva non gli ha dato scampo. Ma lui, che negli ultimi anni ha battagliato anche per introdurre nuove forme di intrattenimento con i grandi concerti del giovedì sera che stanno ormai avendo il successo sperato, è più vivo e presente che mai. E la nuova stagione della Cappelletta che in via Stignani si apre proprio in questi primi giorni di giugno sono lì a darne la più lampante testimonianza. Con infinita gratitudine non resta che ripetere: viva la Cappelletta, viva per sempre il suo Presidente!


«Ci sono notizie che si vorrebbero non ricevere mai, e sorrisi che non dovrebbero mai spegnersi, però a volte la vita ti porta via degli Amici che la lettera maiuscola non basta a definire. Ecco, Giancarlo era uno di questi. Da decenni lui ha condiviso il percorso della nostra grande famiglia Anffas, ci ha seguito dai primi passi, ha passato centinaia di ore lavorando per  noi nel suo tempo libero, lo ricordiamo tutti alla guida sui pulmini, non lesinando sorrisi ai nostri ragazzi e  nei lavori manuali, in cucina: lui era ovunque c’era bisogno!».


Così comincia il breve ricordo di Giancarlo Porrati tracciato dagli amici dell’Anffas Fondazione Il Melograno di Abbiategrasso, associazione con la quale il Gruppo Cappelletta, nella persona del suo amato presidente scomparso ieri sera e non solo, ha sempre condotto un rapporto di collaborazione e di vicinanza straordinario. «Persona schiva, mai in mostra se non quando era necessario - continua il ricordo dell’Anffas - Giancarlo era una persona che amava la concretezza, un uomo del fare, sempre pronto a tirarsi su le maniche, poche parole e molti fatti. Con il Gruppo Cappelletta era pochi mesi fa alla festa della fine lavori del nostro Centro, e anche lì non per fare discorsi pomposi, ma con un assegno importante, che lui e gli amici della Cappelletta  hanno raccolto per noi». 


Poi la conclusione: «Giancarlo ci ha dato molto, ci ha fatto capire cos’è dedicare una vita per gli altri, dare per non ricevere, dare perché ci credo. La grande famiglia Anffas oggi lo piange, e vuole stringersi alla figlia Simona e alla famiglia tutta porgendo loro le più sentite condoglianze».


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da giovedì 1 giugno nelle edicole 


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net