Banner

Incendio a Mendosio nell'ex accampamento. Appello da un'azienda: «Venite a ripulire l'area!»

http://www.bianews.it/img/Gincendiorom.JPG



Articolo del: 29/08/2017 20:06:14

«Egregio direttore, le scriviamo a nome dell’azienda di Castelletto Mendosio (Abbiategrasso) dove lavoriamo. Con la presente vorremmo portare all’attenzione del vostro giornale la situazione del campo nomadi all’inizio della zona industriale che si sviluppa appunto attorno alla via Mendosio, che prende il nome dall'antica cascina alla periferia sudest della città».


Così comincia lo scritto pervenuto qualche ora fa alla redazione di "Ordine e Libertà", inviato allo scopo di puntare i riflettori su una situazione di degrado che se già storicamente non era delle migliori, per la presenza di un "accampamento" tollerato ma non certo regolare, adesso è pesantemente peggiorata, come vedremo, e richiederebbe un altro tipo di intervento, più facile (benché indubbiamente costoso), ma anche più urgente.


«Gli ex “abitanti”  di quello spiazzo - prosegue la lettera dei lavoratori dell'azienda in questione - lo hanno sgomberato alcune settimane fa, dopo anni di permanenza. Ovviamente hanno lasciato molti rifiuti accatastati, che pochi giorni fa sono stati incendiati. Ma come è possibile che gli stessi operatori ecologici che passano svariate volte dalla strada non facciano nulla?».


Logicamente non tocca ai lavoratori della società Navigli Ambiente, che si occupa tra l'altro proprio della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, prendere l'iniziativa di andare a ripulire un'area per il semplice fatto di transitarvi davanti con i mezzi di servizio e di accorgersi che è diventata una sorta di discarica, oltretutto cosparsa di resti in parte carbonizzati, in parte inceneriti e comunque tutti bruciati di rifiuti ingombranti di ogni genere che emanano un odore acre che prende la gola.


È però molto probabile (e sarebbe del tutto illogico il contrario) che abbiano provveduto a fare la loro segnalazione ai responsabili dell'azienda e agli amministratori comunali da poco insediati, proprio perché chi di dovere possa decidere il da farsi e dia le indicazioni dovute a coloro che dovranno materialmente occuparsi dello sgombero dell'area e della relativa pulizia come auspicato con forza dalle aziende i cui capannoni sorgono da quelle parti.


«Vi preghiamo di venire a vedere il degrado della zona, dove passano anche importanti clienti delle aziende molto più grandi e rinomate della nostra presenti qui a Mendosio!», è la conclusione della lettera. Appello subito recepito per documentare una situazione che effettivamente è di particolare degrado e implica la necessità di intervenire, ancora una volta, a spese della collettività. 


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 1 settembre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net