Banner

La proposta di un cittadino abbiatense: «Accordo tra i proprietari di Galleria Mirabello e Galleria Europa per trasformarle in centro commerciale naturale»




Articolo del: 23/10/2017 07:54:18

«Perché i proprietari dei negozi vuoti o dismessi delle due gallerie non trovano un accordo e con opportune modifiche non le trasformano in un "centro commerciale"?. Questo attrarrebbe gente e ne beneficerebbero tutti». Parole inviate al nostro giornale "Ordine e Libertà" nei giorni scorsi da Giuseppe Bettelani, un cittadino abbiatense al quale l'idea è balenata per la testa nel contesto di un dibattito con altre persone circa la tipologia di negozio che servirebbe oggi ad Abbiategrasso per potersi rilanciare anche dal punto di vista commerciale.


Allo stato, la situazione per quanto concerne soprattutto la Galleria Mirabello è piuttosto desolante, con ben 7 vetrine consecutive, lungo il lato destro della Galleria entrando da corso Matteotti, spente su altretanti negozi vuoti. Alcuni di questi, come quello d'angolo affacciato apppunto anche sul corso, sono in questo stato da almeno due anni.


«Quello dei locali ad uso commerciale sfitti e delle attività cessate in città e soprattutto nel centro storico è oggettivamente un problema - comenta il sindaco Cesare Nai, interpellato sull'idea di Bettelani - Sarebbe sicuramente interessante poter convincere tanti proprietari ad introdurre una politica degli affitti che favorisca la possibilità per operatori interessati di avviare un'attività a lungo respiro, ma purtroppo non è certo semplice. Tuttavia l'idea lanciata dal nostro concitadino merita attenzione».


Un discorso che potrebbe non riguardare solo la Galleria Mirabello e la Galleria Europa, nate di fatto come primo esperimento per la creazione in embrione di una sorta di "centro commerciale". ma è tutto il centro storico di Abbiategrasso che avrebbe bisogno di accordi tra i proprietari per una politica degli affitti che finalmente e una volta per tutte lo trasformino davvero nel "centro commerciale naturale" che meriterebbe di essere non solo nei proclami di una formula che rischia di svuotarsi sempre più di contenuti reali.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 27 ottobre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net