Banner

Referendum sull'Autonomia, 8540 gli elettori abbiatensi che hanno votato (34.47%); un po' meno che a Magenta (38.66%) e un po' più che a Vigevano (32.4%)

http://www.bianews.it/img/Gilreferendumutonomia.JPG



Articolo del: 24/10/2017 00:53:14

Ad Abbiategrasso il 34,47% degli aventi diritto ha effettivamente espresso il proprio voto recandosi alle urne nella giornata di domenica 22 ottobre per far sentire la propria voce in materia di Referendum per l’Autonomia indetto dalla Regione Lombardia e che ha “fruttato” al suo principale promotore, il governatore Roberto Maroni, il mandato di oltre 3 milioni di cittadini lombardi convinti che quella dell’autonomia sia la strada giusta da percorrere.


Percentualmente, la media a livello regionale è stata di poco superiore a quella registrata ad Abbiategrasso, sempre parlando di cittadini che si sono recati ad esercitare il proprio diritto e “dovere”: si è infatti attestata sul 38,25%, ovvero all’incirca tre punti e mezzo al di sopra di quella di Abbiategrasso. Dove, numericamente parlando, gli elettori che hanno preso parte alla consultazione popolare sono stati 8540, dei quali il 95.95% (ovvero ben 8194) hanno espresso voto favorevole, mentre il restante 4.05% (ovvero 346 persone) hanno preso le distanze dicendo il loro no. 


Tanto per fare un paragone che può essere significativo, è interessante alla luce dell’esito delle urne referendarie ad Abbiategrasso constatare che appena quattro mesi e mezzo fa, in occasione delle elezioni comunali con ben 7 candidati sindaci in corsa e un totale di 13 liste, i votanti erano stati in tutto 11.700 (pari al 47,16% degli aventi diritto) e ovviamente nessuno dei candidati sindaci, né al primo turno né al ballottaggio, si era nemmeno avvicinato al numero di voti favorevoli all’autonomia espressi dall’elettorato abbiatense: 5.017 erano stati infatti i voti ottenuti da Nai in prima battuta contro i 3.560 di Finiguerra, il che significa che è addirittura la somma delle due cifre a raggiungere e superare di un soffio il numero di voti espressi stavolta dalla gente.


Nel dettaglio, massimo numero di votanti alla sezione 17 (dove hanno espresso il proprio voto ben 481 elettori, che in valore assoluto sono appunto i più numerosi, ma che percentualmente non lo sono: gli elettori della 17, sulla carta, sono infatti 1.265 e dunque vi ha votato il 38.02%). Ben diversa la percentuale registrata invece, tanto per intenderci, al seggio numero 22, dove i votanti sono stati 400 su un totale di aventi diritto pari a 921 persone (ovvero, se rapportato ai 400 recatisi alle urne, il 43.43% dei potenziali elettori (sempre per un confronto con le elezioni comunali, votò in totale, nell’occasione, il 49.11% degli aventi diritto).


Uno sguardo rapido fuori comune, con riferimento alle maggiori città del territorio: a Magenta si sono recati alle urne per votare nel contesto del Referendum sull’Autonomia  7220 (pari al 38,66%) di cui 6856  per il sì (95.75%); a Vigevano ha invece votato solo il 32.4% con i Sì al 95.8%.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 27 ottobre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net