Banner

Ospedale Cantù, l'Ordine del Giorno approvato all'unanimità dal Consiglio comunale di Abbiategrasso: «No, no, no al depotenziamento, sì alla riapertura del Pronto Soccorso 24 ore!»




Articolo del: 08/11/2017 08:57:12

«Premesso che il Consiglio Comunale di Abbiategrasso con delibera N. 90 del 21/11/2016 ha approvato un Ordine del Giorno avente come oggetto le “Azioni dei Comuni dell’Abbiatense per la salvaguardia dell’Ospedale Cantù”, preso atto del lavoro d’informazione, dei documenti prodotti e delle azioni proposte dal Movimento dei Diritti del Malato, dall’Assemblea dei sindaci dell’Ambito dell’Abbiatense e dalla Consulta sui temi dell’Ospedale del Comune di Abbiategrasso, condividendo il lavoro fatto con raccolta firme che ha visto più di 11000 sottoscrizioni da parte dei cittadini, le mozioni sottoscritte dai Consigli Comunali del nostro territorio, che proponevano precise proposte per evitare il depotenziamento dell’ospedale Cantù, ponendo inoltre al primo posto, tra le richieste ritenute più importanti e urgenti, la decisione di non procedere alla chiusura notturna del Pronto Soccorso, chiede quanto segue». 


È questa la parte iniziale, testualmente riportata, del nuovo Ordine del Giorno che il Consiglio comunale di Abbiategrasso ha approvato all’unanimità durante la seduta consiliare di lunedì sera, 6 novembre, presso il Castello Visconteo.  Un Ordine del Giorno che ha visto le forze politiche presenti in Consiglio compatte nell’approvarlo, con l’adesione di tutti i suoi componenti in rappresentanza delle varie liste: “Abbiategrasso Merita”, “Nai Sindaco”, Forza Italia, Lega Nord, Movimento 5 Stelle, “Cambiamo Abbiategrasso”, Partito Democratico, “Ricominciamo Insieme”. 


Quest’ultima forza civica, rappresentata sui banchi del Consiglio dal suo leader Luigi Alberto Tarantola, ha anche presentato sul tema una mozione rilevando tra l’altro l’esclusione dell’ospedale di Abbiategrasso dai finanziamento milionari che recentemente Regione Lombardia ha destinato alla Sanità del nostro territorio, premiando altri presidi ospedalieri del circondario.


Ma quali sono, nel dettaglio, le richieste approvate all’unanimità dal Consiglio comunale di Abbiategrasso con l’approvazione del nuovo Ordine del Giorno? Eccole: «Nuovamente che venga sospesa la decisione della sua chiusura notturna e ripristinata l’attività del Pronto Soccorso per tutte le 24 ore. Inoltre, che vengano potenziate e sfruttate al meglio le prestazioni sanitarie svolte nella nostra struttura ospedaliera rimessa completamente a nuovo con notevoli investimenti strutturali e macchinari di alta specialità».
Concetto ribadito subito dopo: «Per i motivi sopra elencati, a nome dei Comuni del Distretto dell'Abbiatense, del Movimento per i Diritti del Cittadino Malato, delle Associazioni del terzo settore, della società civile e di tutta la popolazione, chiediamo la messa in sicurezza del Pronto Soccorso e la riapertura notturna dello stesso».
Infine un invito a Cesare Nai: «In considerazione della visita della Commissione Sanità della Regione Lombardia che si terrà nella mattinata di lunedì 13 novembre 2017 (ma che nel frattempo è stata rinviata per sopraggiunti impegni alla mattina del successivo lunedì 20 novembre, ndr) invita il sindaco a presenziare a tale iniziativa per manifestare le preoccupazioni e l’insoddisfazione per le scelte che la Direzione Generale della ASST Ovest Milanese ha preso e in particolare per la chiusura notturna del pronto soccorso e il contestuale depotenziamento dell’Ospedale C.Cantù».
In conclusione di dibattito su questo tema, il Consiglio comunale di Abbiategrasso ha deliberato inoltre «di indirizzare il presente Ordine del Giorno al Presidente (Roberto Maroni) e all’Assessore alla Sanità (Giulio Gallera) di Regione Lombardia».


Redazione “Ordine e Libertà” (ogni venerdì nelle edicole: servizio sull’edizione del 10 novembre 2017) 


 


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net