Banner

Tra le novità di "Abbiategusto 2017" c'è "L'Altra Faccia del Gusto": tre appuntamenti da non perdere




Articolo del: 14/11/2017 14:43:17

È sempre più evidente, dagli studi scientifici a quelli psicologici e sociologici, che «siamo quello che mangiamo». Lo asseriva il celebre filosofo bavarese Ludwig Feuerbach (1804-1872), riferendosi soprattutto al fatto che il cibo influenzasse non solo il fisico delle persone, ma anche la loro coscienza e il loro modo di pensare.


Oggi più che mai la comunità scientifica è in grado di dire (e ciascuno è in grado di sperimentare su di sé) che ognuno è ciò che mangia, perché ognuno ha caratteristiche specifiche che devono indurlo a cercare e trovare, con l’aiuto di specialisti qualificati, il proprio equilibrio alimentare che passa attraverso l’affinamento del gusto, la scoperta dei sapori, il piacere della convivialità, la misura e la parsimonia, il connubio tra alimentazione controllata ed esercizio fisico per un benessere reale e duraturo come forma di cura di sé e di prevenzione delle più gravi patologie e delle malattie tipiche della terza e della quarta età.


Di questi aspetti per la prima volta ci si occuperà anche nell’ambito di “Abbiategusto 2017” nella sezione indicata come “L’Altra Faccia del Gusto” che prevede tre appuntamenti principali.


Il primo è quello di sabato mattina, 25 novembre, all’Annunciata, che è un convegno dal titolo “La valorizzazione delle produzioni agroalimentari tra tradizione e innovazione” promosso dalla Città di Abbiategrasso in collaborazione con Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Pavia e con il patrocinio di Parlamento Europeo e Regione Lombardia.


Il secondo è quello di domenica mattina, 26 novembre, alle 10.30 presso la sede della Fondazione Golgi-Cenci, corso San Martino 10, Abbiategrasso: un incontro-dibattito con esperti dal titolo “La Salute vien mangiando”, con degustazione finale a cura di Teeria Tête à Thè di via Santa Maria.


Il terzo è quello con lo stand, nel quartiere fiera di via Ticino 72, ribattezzato “L’angolo di AbbiaVEGusto”: uno stand dove Chcchi di Salute proporrà in collaborazione con L’Acacia di via Cairoli e Cucina Rock Vibrazioni Vegetali di viale Mazzini le piadine vegane di Il Pirata della Piada di Trezzano sul Naviglio e promuoverà informazione e cultura vegetariana, vegana e biologica.


Redazione - Servizio su “Ordine e Libertà” nell’edizione da venerdì 17 novembre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net