Banner

Ballarini: "A Corbetta nessuna tolleranza per i dipendenti pubblici che non rispettano le regole"




Articolo del: 05/12/2017 14:32:33

Questione sicurezza. Il sindaco di Corbetta Marco Ballarini fa il punto della situazione. Doveroso specialmente dopo le mille polemiche scaturite dopo il caso di alcuni agenti della Polizia locale che non svolgevano i compiti che venivano loro assegnati e facevano altro. C’è chi parla di clima del terrore che non fa bene e non garantisce tranquillità a chi lavora.


“Da quando ci siamo insediati – ha detto Ballarini – Abbiamo istituito servizi di vigilanza privata armata che coprono le notti, mentre la polizia locale dal lunedì al sabato è in servizio ordinario fino alle 21.50. E siamo uno dei pochi comuni a garantire un orario così allungato”. Il sindaco elenca le cose fatte. L’ordinanza per non far passare i tir su Corbetta che ha fatto calare il traffico. Nel mese di maggio il primo presidio interforze con i carabinieri. “Tanto c’è da fare, ma tanto abbiamo fatto”, aggiunge. Sono partite anche le verifiche di cessione fabbricato e sono state fatte diverse sanzioni “perché è importante capire chi abita nel nostro territorio”. Inoltre, sono ricominciati i sopralluoghi nei campi rom.


“Ci sono diversi abusi – continua – Ma non si facevano controlli da tanto. Il campo rom di Castellazzo non era visitato dal 2012”. Alcuni agenti hanno chiesto il trasferimento, ma nessuno è stato cacciato. Si chiama mobilità volontaria. A Corbetta sono arrivati due ufficiali e tre agenti e un nuovo agente arriverà a gennaio da Vigevano. “Ora stiamo aprendo due concorsi pubblici per ufficiali e agenti”, assicura. Il sindaco Ballarini, appena arrivato, ha piazzato le regole sul piatto. “Siamo al servizio dei cittadini – ha detto – questo è un posto di lavoro e non tollereremo più certi comportamenti. Tanto più per chi indossa una divisa”.


Gra.Mas.


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net