Banner

Palio di San Pietro, al momento sono solo tre le Contrade superstiti: «Capitani cercasi, ma anche nuove Contrade: sarebbe bellissimo!»




Articolo del: 09/12/2017 07:55:29

Se si dovesse correre il Palio di San Pietro in questo momento, in gara ci ritroveremmo soltanto 3 delle 6 Contrade originarie. Anni fa, come è noto, uscì di scena la Contrada Annunciata, che purtroppo non si riuscì mai più a ricostituire, ma che in pratica, dal punto di vista puramente dei numeri, fu rimpiazzata ben presto dalla new entry  Contrada Sforza. 


Adesso però proprio la Sforza (vincitrice dell'ultimo Palio del 4 giugno scorso) ha dichiarato la propria irrevocabile decisione di farsi da parte e di deporre le armi; alla vigilia del Palio 2017 si era in pratica già ritirata la Piattina; adesso anche la Nuova Primavera Cervia risulta assente all'appello. 


Il risultato lo si è visto ieri sera, venerdì 8 dicembre, alla cena prenatalizia degli Amici del Palio di San Pietro, dove i soli tre capitani presenti, non a caso, erano quelli delle Contrade per così dire superstiti: San Rocco, Legnano e Gallo. Che cosa sta succedendo?  


«Purtroppo il problema non è tanto la mancanza di contradaioli interessati a portare avanti e a sostenere i colori della propria Contrada - spiega il presidente dell'Associazione, Tiziano Perversi - Certo, occorrerebbe anche un maggior numero di volontari pronti a impegnarsi in prima persona in tante attività necessarie, ma la vera difficoltà è quella di trovare persone disposte ad assumersi la responsabilità di rivestire la carica di Capitano di Contrada».


Perversi e i tre Capitani ancora in sella si dicono però fiduciosi circa la possibilità di trovare le persone giuste disposte ad assumersi il delicato compito e ad assicurare così una più ampia partecipazione al Palio 2018. Ed esprimono anche un auspicio: «Sarebbe bello che sorgessero in città anche nuove Contrade legate a rioni diversi, come il Centro, oppure Castelletto, o altre ancora: noi ne saremmo solo felici!».


Dunque avanti! Chi è disposto a raccogliere l'invito? La possibilità sarebbe quella di fare del Palio di San Pietro una manifestazione sempre più sentita a livello cittadino e un'occasione per dare vitalità e visibilità a che a quei rioni della città (si pensi, oltre che a quelli già menzionati, anche ad altri come la Darsena e viale Mazzini, la Gennara e l'Ertos, la Cardinala e San Gaetano, ciascuno dei quali potrebbe diventare, nel percorso di avvicinamento alla corsa, un punto di riferimento per una grande festa cittadina che vada a convergere su di esso.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 15 dicembre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net