Banner

Benvenuti migranti: altre 7 persone ospitate ad Abbiategrasso dall'associazione Telefono Donna: «Non sono vagabondi...» (VIDEO)

http://www.bianews.it/img/Gmontello.jpg



Articolo del: 05/01/2018 12:15:41

Zero euro: tanto “costa” al Comune di Abbiategrasso l’accoglienza di 13 migranti africani, ospiti in due appartamenti gestiti dall’associazione Telefono Donna, sotto stretta sorveglianza della Prefettura di Milano. Gli ultimi in ordine di tempo sono arrivati due settimane fa e hanno trovato alloggio in zona Annunciata, i primi invece erano venuti a luglio dello scorso anno e si trovano tuttora in una palazzina di viale Sforza.


«Non stiamo parlando di vagabondi, ma di ragazzi dal vissuto tragico, fuggiti da situazioni realmente pericolose per la loro incolumità - spiega la dottoressa Stefania Bartoccetti, responsabile di Telefono Donna - ciascuno di loro ha alle spalle una storia di dolore che ha lasciato ferite indelebili: nella mia ormai più che ventennale esperienza mai mi è capitato di intraprendere un percorso con persone fuggite tanto per, ma sempre mosse da motivazioni più che valide.


Gli ultimi 7 sbarcati ad Abbiategrasso sono originari del Togo, della Somalia e dello Yemen, prima di approdare qui sono stati ospiti della caserma di via Montello a Milano, ora dovranno imparare a vivere in un contesto comunitario più piccolo, occupandosi della gestione dell’alloggio e svolgendo tutte quelle incombenze che fino a ieri erano in capo ad altri.


Posso dire che se la stanno cavando egregiamente, supportati dalla presenza costante di operatori competenti e molto motivati. Nelle prossime settimane frequenteranno corsi di alfabetizzazione, dopodiché si sono mostrati disponibili, laddove si riuscisse a fare un accordo con il Comune, a svolgere mansioni di utilità sociale. Alcuni di loro hanno anche già avuto un primo colloquio con la Commissione Territoriale per il riconoscimento dello status di rifugiati; nostro compito è anche quello di andare a sondare quelle che sono le loro aspettative e monitorare i loro progressi così da poter tenere costantemente aggiornati i membri dell’amministrazione comunale».


Eleonora Aziani ("Ordine e Libertà") - L'intervista prosegue sull'edizione da venerdì 5 gennaio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net