Banner

Le magagne di via Annoni, senza cartello e a rischio per pedoni e ciclisti (indisciplinati): una lettera

http://www.bianews.it/img/Gannonipedoni.jpg



Articolo del: 26/01/2018 09:04:23

Via Annoni, non solo viti dimenticate nell'asfalto che costituiscono una minaccia per chi deve parcheggiare la sua auto negli appositi spazi di sosta regolamentata con disco orario o per le persone che transitano in bicicletta o a piedi. I problemi di sicurezza stradale legati a questa strada che collega piazza Marconi a piazza Cavour e viale Serafino Del'Uomo sono molti altri e soprattutto sono stati segnalati da molto tempo al Comune, nelle diverse amministrazioni nche si sono succedute, senza che nessuno se ne sia finora presa cura.


È quanto ci scrive Maurizio Bianchi, architetto, insegnante in pensione, fotografo per passione, già membro in passato del Comitato civico del Centro Storico, cittadino abbiatense residente proprio in via Annoni, con una garbata e concreta lettera al giornale che pubblichiamo qui di seguito, ringraziandolo per il contributo.


«Caro direttore - scrive il nostro lettore -  ho visto con piacere su bianews.it la tua segnalazione su via Annoni sulla pericolosità delle viti sporgenti. Il problema sicurezza di via Annoni è molto più grave: non c'è cartello che indichi all'imbocco da piazza Marconi che si tratta di un senso unico e quindi vietato alle biciclette che ignare normalmente la percorrono contromano, soprattutto alunni che tutte le mattine si recano agli istituti superiori.


Volendo ci sarebbe già il palo dove affiggerlo. Incidenti ne sono già successi soprattutto all'imbocco con vicolo Cortazza. Non conosco la soluzione a livello assicurativo ma la questione è quantomeno anomala. Non essendoci un cartello il ciclista può facilmente dimostrare di non sapere che si tratti di un senso unico.


A questo aggiungiamo la mancanza totale di un marciapiede o protezione per pedoni come in diverse altre vie del centro, via San Carlo, via Motta o via Piatti solo per citarne alcune. La situazione è particolarmente pericolosa, sempre all'imbocco da piazza Marconi, con la carreggiata più stretta quando immettersi per un pedone è ogni volta una roulette russa come testimonia la foto allegata. Il Comitato del Quartiere Centro di cui facevo parte aveva già segnalato più volte la situazione».


Redazione "Ordine e Libertà" - ogni venerdì nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net