Banner

Dal "fuori cassonetto" al "fuori cestino": l'ultima invenzione sono la carrozzina e il seggiolone parcheggiati lì accanto

http://www.bianews.it/img/Glacarrozzinaeseggiolone.jpg



Articolo del: 06/02/2018 08:35:55

Che i cestini dei rifiuti distribuiti tra varie zone della città di Abbiategrasso (e dei quali ci sono pure utenti che contestano la carenza, ritenendo che ce ne vorrebbero molti di più) diventino sempre più spesso altrettanti luoghi di irregolare conferimento della spazzatura di casa, è cosa nota e contro la quale occorrerebbe mettere in atto, al pari di quella in corso riguardo i rifiuti gettati lungo le banchine delle strade ad alta percorrenza, una battaglia culturale e di civiltà che forse, se combattuta da tutte le persone di buonsenso che sono certamente molto più numerose di quelle che amano dare prova della propria inciviltà, porterebbe frutti concreti e duraturi.


L’ultima frontiera del conferimento presso i cestini, che ha in parte sostituito il vecchio “fuori cassonetto” (ve li ricordate i mucchi di sacchi che facevano da contorno ai contenitori di strada prema dell’introduzione della raccolta differenziata porta a porta? Uno spettacolo indecoroso al quale per fortuna non ci si era mai riusciti ad abituare…), è la moda del “fuori cestino”: non più solo sacchetti del resto o dell’umido portati da casa direttamente a ingombrare in modo straripante i contenitori che dovrebbero essere destinati tutt’al più al pezzo di carta, allo scontrino del negozio, al piccolo scarto che non si può o non si vuole infilare in tasca, ma veri e propri rifiuti ingombranti letteralmente “parcheggiati” nelle loro vicinanze.


La coincidenza di questa mattina, martedì 6 febbraio, è poi del tutto singolare e gli uomini di Navigli Ambiente che hanno iniziato come sempre il loro servizio all’alba si sono domandati se non si tratti, piuttosto, di oggetti che abbiano la stessa origine, cioè messi fuori dalla stessa famiglia il ci bebè è evidentemente cresciuto rendendo inservibile quel che fino a poco tempo fa gli era indispensabile.


Ebbene, fatto sta che gli addetti allo svuotamento quotidiano dei cestini e alla sostituzione del relativo sacchetto si sono trovati, poche ore fa, una carrozzina dismessa da neonato abbandonata accanto a un cestino in via Cantù e un seggiolone in plastica piazzato a ridosso di un altro cestino in piazza XXV Aprile.


Vale la pena ricordare che questi sono rifiuti ingombranti e che come tali possono essere consegnati direttamente all’Ecocentro di Castelletto Mendosio, in fondo a via Fra’ Riccardo Pampuri, nei seguenti giorni e orari: ogni lunedì e venerdì dalle 14 alle 18, ogni martedì dalle 13 alle 18.30 e il sabato sia al mattino (8-10) che al pomeriggio (13-18-30). Inoltre c’è la possibilità, in alternativa, di prenotare il ritiro a domicilio di questo tipo di rifiuti, telefonando direttamente all’Ecocentro tutti i giorni feriali dalle 13.25 alle 16.25, al numero 0294608018.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 9 febbraio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net