Banner

Vigili del fuoco all'Esselunga liberano mamma e bimbo rimasti chiusi nell'ascensore per mezz'ora

http://www.bianews.it/img/Gesselungapompieri.jpg



Articolo del: 16/02/2018 13:27:53

L'allarme alla caserma sede del Distaccamento dei Vigili del fuoco volontari di Abbiategrasso è scattato verso le 11 e dopo dieci minuti il mezzo dei pompieri con una squadra a bordo ha raggiunto il piazzale del supermercato Esselunga di via Dante. Da qui li avevano chiamati perché uno dei due ascensori che collegano il parcheggio sotterraneo al piano del negozio si era bloccato. 


Il problema vero è però che si era bloccato con dei clienti all'interno. Per l'esattezza due persone: una giovane donna insieme al suo bambino che portava con sé nella carrozzina. Non è noto quale sia stata l'esatta causa del guasto tecnico che ha determinato la mancata apertura delle porte dell'ascensore  la cui cabina, per quello che si è potuto capire sul posto, non aveva completato peerfettamente la sua corsa, fermandosi un po' al di sotto del livello del piano terra al quale era destinata.


Sta di fatto che, nonostante il tempestivo intervento dei Vigili del fuoco, la permanenza di mamma e bimbo all'interno dell'ascensore si è protratta per mezz'ora buona: erano infatti da poco passate le 11.30 quando finalmente le porte si sono riaperte. 


Ad accogliere la mamma con il suo piccolo nella carrozzina, insieme ai pompieri che hanno materialmente fatto arrivare la cabina a destinazione ed hanno poi provveduto ad aprire le porte interne, anche il direttore del punto vendita che aveva prima cercato di rassicurare a voce la cliente "imprigionata" e poi si era preparato davanti alla porta con un mazzo di fiori che non nha esitato a porgerle in segno di scuse: «Siamo veramente desolati - la he testualmente detto quando la donna è uscita dalla cabina spingendo davanti a sé la carrozzina - le facciamo le nostre scuse...».


La cliente, d'altro canto, non è sembrata particolarmente turbata ed ha ringraziato, dirigendosi poi all'interno del negozio per fare la spesa, certamente con il rammarico di avere trascorso una mezz'ora non proprio simpatica e forse, più ancora, di aver perso tempo sulla sua tabella di marcia che come tutte quelle delle mamme di bimbi ancora piccoli non è difficile immaginare che sia particolarmente serrata.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 23 febbraio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net