Banner

"Con un poco di zucchero" (catechesi quinta elementare) vince il 46esimo Cantagallo. A Sofia Bandi il "Microfono d'Argento" come miglior solista

http://www.bianews.it/img/Gbandina.JPG



Articolo del: 17/02/2018 09:56:57

È la classe di catechismo di quinta elementare a conquistare il trofeo più ambito al Cantagallo 2018, con una perfetta esecuzione (sia vocale che coreografica) dell’intramontabile successo “Con un poco di zucchero…” reso celebre dal film Mary Poppins, la cui protagonista (una catechista nei suoi panni che l’ha interpretata alla grande) è addirittura comparsa in carne e ossa sul palcoscenico guidando le ragazzine in un impeccabile balletto.


La 46esima edizione della manifestazione canora di Carnevale organizzata dall’Oratorio San Giovanni Bosco presso la palestra Stefano Garghetti si è dunque conclusa ieri sera, venerdì 16 febbraio, con uno straordinario successo di pubblico e con ottimi risultati sotto tutti i punti di vista.


Da sottolineare anche la conquista del “Microfono d’argento” (il premio destinato alla miglior voce solista) ad opera di Sofia Bandi che ha sbaragliato il campo con un’interpretazione davvero convincente della canzone “Una Stella a Betlemme”, che oltre ad essere musicalmente intrigante ha il valore aggiunto del suo intrinseco messaggio di pace per tutti i popoli della terra.


Gli altri premi: alla classe quarta della primaria di Cassinetta di Lugagnano con “Il Ballo della Mummia”;  alla classe quarta della catechesi con “Una parola magica”; al gruppo di “lumachine” guidato da Matilde Bergomi, Alice Boldrini, Ludovica Milano, Alessia Santambrogio con “La Lumaca Elisabetta”; alla classe quinta della scuola primaria Aldo Moro con “Splende sempre il sole”; ai bambini della catechesi della seconda elementare con “Volevo un gatto nero”; a quelli delle classi prima e seconda della scuola primaria di Cassinetta con “Il Torero Camomillo”;  infine (novità, il “Premio Sorpresa”) ad Alice Rossini che ha dedicato al suo nonno Marco Daghetta ed eseguito con grande efficacia il bel brano “Nonno Superman”.


Da segnalare nel corso della serata l’esibizione di Giorgio Vanni, celebre autore di tante sigle di programmi televisivi per ragazzi che su Italia Uno hanno fatto la storia negli Anni Duemila, invitato da don Leandro Gurzoni in quanto sampietrino d’adozione e papà di un bambino che frequenta l’Osgb: «L’oratorio è un posto importantissimo e bellissimo dove far crescere i nostri figli - ha detto l’artista - Io stesso ci sono cresciuto e ancora oggi rimpiango e ricordo con emozione gli anni più belli trascorsi alla parrocchia di Chiesa Rossa a Milano. Dobbiamo ringraziare tutti coloro che rendono possibile tutto questo», ha concluso tra gli applausi entusiastici del pubblico.


Presente alla finale del 46esimo Cantagallo anche il sindaco Cesare Nai, che è rimasto in prima fila dall’inizio alla fine ed ha poi consegnato personalmente il primo premio al gruppo vincitore ed ha manifestato gratitudine ed ammirazione per la bella manifestazione, aggiungendo parole di apprezzamento per l’opera svolta dagli oratori, e da quello di San Giovanni Bosco in particolare, ed esprimendo la volontà, come amministrazione comunale, di sostenerlo in tutti i modi possibili.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 23 febbraio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net