Banner

Carola Santoro (VIDEO) trionfa alla cinquantesima Campanella d'Oro. Tra le sorprese la canzone di un coro di ex bambini dai 20 ai 60 anni

http://www.bianews.it/img/Glacarolavincente.JPG



Articolo del: 17/02/2018 19:23:42

“Piccola Anima” è la terza traccia dell'album “Vietato Morire” di Ermal Meta: una ballata romantica che parla d' amore, fragilità e rinascita e racconta una storia più attuale che mai, dove il vero protagonista è l'universo femminile. È la canzone con la quale Carola Santoro, alunna di seconda media, ha conquistato la cinquantesima Campanella d’Oro andata in scena da giovedì sera al pomeriggio di oggi, sabato 17 febbraio, presso il Teatro Fiera di via Ticino.


Carola è stata protagonista di un’interpretazione maiuscola che si è imposta nettamente e senza discussioni al vaglio della giuria di esperti chiamata a emettere il verdetto, conquistando appunto l’ambito premio che per la cinquantesima volta consecutiva dal 1969 ad oggi è andato ad arricchire la bacheca di chi ha saputo emergere con la propria voce dall’affollato panorama della bella manifestazione che ha raggiunto quest’anno il giubileo.


Una ricorrenza sottolineata, in apertura di finale, da una gradita sorpresa fuori programma: un “coro” di ben 27 elementi, tutto composto da ragazze e ragazzi di oggi… e soprattutto di ieri che nell’arco delle quarantanove edizioni passate della Campanella d’Oro hanno più volte calcato la scena del Teatro Nuovo prima e del Quartiere Fiera poi, i quali hanno cantato un brano costruito per l’occasione per celebrare la straordinaria ricorrenza di una manifestazione che in tutti coloro che vi sono passati ha lasciato il segno. Presente accanto a loro anche il maestro Cesarino Pusterla, classe 1937, che dal '69 al '72 accompagnò tutte le canzoni con la sua pianola.


Gli altri premi a conclusione di questa edizione specialissima che ha visto come sempre e ancor di più un gran numero di ragazzi, giovani e adulti della comunità di San Gaetano darsi da fare per allestire uno spettacolo davvero degno di questo nome e all’altezza della sua tradizione: “Campanella d’argento” al gruppo del Sacro Cuore che ha cantato “7 miliardi”; “Campanella di bronzo” al duo delle piccole tenerissime Elena e Agnese che hanno eseguito “Il Topo con gli Occhiali”; Miglior Coreografia alla prima media con “Duri da battere”; Premio Fantasia  alla terza elementare con “Una Commedia Divina”; Premio Simpatia Azzuri con "Il rock di Capitan Uncino".


Presenti alla finale (fino a quando altri impegni di un pomeriggio caratterizzato da varie altre manifestazioni legate al Carnevale non li hanno costretti ad assentarsi) il sindaco Cesare Nai e l’assessore Eleonora Comelli (la quale è poi tornata di corsa insieme al collega di giunta Marco Mercanti, ma non in tempo per assistere alla premiazione della vincitrice). 


Brevi ma intense le parole di don Fabio Saccon prima dell’assegnazione dei tre premi principali: «Un grosso grazie a tutti coloro che si sono dati un gran da fare, a partire dai presentatori per arrivare a tutti gli altri che hanno condiviso questo impegno entusiasmante in questa ricorrenza speciale. La Campanella d’Oro c’è ancora dopo 50 anni perché alcuni giovani insieme ad alcuni sacerdoti, in quel 1969, si domandarono come fare a festeggiare il Carnevale volendo bene a Gesù, e così nacque appunto questa manifestazione. Lo stesso sarà l’estate prossima per il campeggio Osg, risposta alla medesima domanda, in quell’anno di grazia per la nostra comunità».


Don Innocente Binda, parroco di Santa Maria Nuova e della Comunità Pastorale San Carlo Borromeo, nel consegnare a Carola Santoro il trofeo riservato al vincitore del concorso ha rimarcato la freschezza di questa manifestazione e del clima che vi si respira, improntato all’amicizia come valore capace di rimanere per la vita. E gli ottimi presentatori Ilaria, Roberto e Andrea hanno chiuso, prima della sigla finale tutta nuova creata apposta per il cinquantesimo, con l’annuncio dell’appuntamento per la 51esima edizione che cadrà nei giorni giovedì 7, venerdì 8 e sabato 9 marzo.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 23 febbraio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net