Banner

L'ex Agenzia delle Entrate di Abbiategrasso sta diventando un deposito di rifiuti di ogni genere

http://www.bianews.it/img/Gpuechersporcizia.jpg



Articolo del: 21/02/2018 08:23:51

Una volta, negli Anni Novanta, quando venne costruito tra non poche polemiche, nelle cronache cittadine veniva definito «il gigante di via Puecher». A distanza di circa 25 anni, di quel palazzone che domina l'area compresa tra rione Gennare e via Dante in direzione Vigevano non è rimasta che la struttura vuota e fatiscente. Non c'è più, da almeno dieci anni, il supermercato al piano strada (all'inizio vi aveva aperto Bennet, poi si andò vi via sempre più in basso come qualità, fino alla chiusura definitiva). Non c'è più, negli uffici ai piani superiori, nessun inquilino. 


L'ultimo illustre "abitante" del palazzone abbandonato è stata, fino a tre anni fa, l'Agenzia delle Enrate. Poi anche quella Abbiategrasso se l'è persa a vantaggio dela vicina Magenta, e da allora in poi l'edificio è diventato preda del degrado e rifugio di disperati, o semplicemente riferimento per incivili. 


Le immagini scattate da un cittadino abbiatense residente in quella zona della città sono decisamente eloquenti: perfino la scala di accesso all'ex ufficio pubblico, nonché tutto il perimetro del palazzo che lo ospitava, sono diventati ricettacolo di scarichi abusivi dei più svariati rifiuti. Qui sopra, a puro titolo di esempio, si vedono sacchi neri, pneumatici e altri pezzi di automobile, bombole del gas...


L'amministrazione comunale e gli uomini di Amaga e Navigli Ambiente, che tanto impegno stanno mettendo nella guerra ingaggiata con coloro che scambiano la città per una discarica a cielo aperto, hanno ancora tanto, tanto da fare. Ma per situazioni come quella illustrata riguardo a via Puecher occorre certamente un'attenzione supplementare ad opera della forza pubblica, oltre che, come sempre, la collaborazione di cittadini di buona volontà pronti a segnalare tempestivamente ogni abuso.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 23 febbraio nele edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net