Banner

Neve abbondante, ma ancora sconfitta: e il presidente Scotti ringrazia pubblicamente i dipendenti di Amaga e i cittadini per i complimenti

http://www.bianews.it/img/Ginizionevicata.JPG



Articolo del: 03/03/2018 16:05:48

Dopo quella di giovedì 1 (dalle primissime ore della notte alla mattinata, con qualche spruzzata supplementare a metà pomeriggio) e quella un po’ più insistente di venerdì 2 (da metà mattina a metà pomeriggio) la nevicata più intensa e meno attesa (visto il cielo limpido e la luna scintillante di ieri sera) è stata quella di questa mattina, sabato 3 marzo.


Sorpresa, non per chi si affida ai servizi meteo e ovviamente per l’organizzazione di Amaga che non si è lasciata sorprendere dopo i già lusinghieri complimenti incassati nei giorni precedenti e dei quali ha dato notizia il presidente del cda in persona, Andrea Scotti, con il suo post affidato già giovedì mattina alla pagina Facebook “Sei di Abbiategrasso se”, della quale è un attento frequentatore.


«Un doveroso pubblico ringraziamento da parte mia a tutti i dipendenti di Amaga - ha scritto Scotti alle 11.05 del primo marzo - che da questa notte hanno lavorato duramente al freddo per rendere l'emergenza neve... meno "emergenza" per tutti noi». 


Il presidente del nuovo cda di Amaga ha poi ribadito un concetto che gli è particolarmente caro, ovvero l’importanza, per chi lavora sulla strada, di gratificazioni e apprezzamenti da parte della gente che sa riconoscere il valore di certi servizi solo in apparenza “banali”, ma in realtà fondamentali: «Ringrazio tutti quelli che ci hanno fatto i complimenti - ha dunque aggiunto Scotti - è sicuramente molto motivante per gli operatori sul campo sapere che il loro impegno non è passato inosservato. L'emergenza non è finita... ma con il supporto di tutti è più facile lavorare meglio».


Dunque che l’emergenza non fosse affatto finita giovedì mattina era cosa nota e -...


... come specificato anche nella nota inviata dall’azienda ai giornali nei giorni scorsi - per ogni evenienza, effettuate le operazioni di salatura del fondo stradale su tutte le principali vie della città e sui marciapiedi delle zone a più alta frequentazione, si era pronti a far intervenire, all’occorrenza, anche i mezzi spartineve.


Non ce n’è stato però bisogno, grazie sia all’intenso lavoro preventivo messo in atto fin dalla notte tra mercoledì e giovedì, sia per una serie di ulteriori interventi con materiale fondente che hanno facilitato il dissolvimento della neve al contatto con le strade e i marciapiedi, sia logicamente al fatto che anche la nevicata odierna si è comunque esaurita nell’arco di qualche ora.


Ai tre interventi di salatura delle ore 20 di mercoledì, delle 3 del mattino di giovedì sulla circonvallazione e ancora delle 6 della stessa mattinata, insieme all’intervento di una squadra di 3 persone a spargere sale lungo i bastioni e di altri 6 addetti con il compito di provvedere allo spargimento del materiale antigelo presso gli ingressi delle scuole e i gli uffici pubblici in genere, si è aggiunto un rinforzo nel cuore della mattinata di oggi, sabato 3 marzo, con sale e sabbia versati con successo nelle zone di maggior traffico automobilistico e su percorsi e passaggi riservati ai pedoni.


«Si temeva il gelicidio che finora non si è fortunatamente verificato - spiega il dg di Amaga, Elio Carini - mentre i nostri referenti che monitorano la situazione ora per ora e aggiornano dunque le previsioni con precisione pressoché chirurgica ci avevano prospettato, a partire dalle 13, la fine della nevicata e la possibilità, nelle ore a seguire, del comparire della pioggia».


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 9 marzo nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net