Ordine e Libertá Promozione territorio - Presentato in Fiera il video della Pro Loco che promuove Abbiategrasso e il suo sorprendente territorio 
Banner

Presentato in Fiera il video della Pro Loco che promuove Abbiategrasso e il suo sorprendente territorio

http://www.bianews.it/img/Gvittoriomalvezziere.jpg



Articolo del: 19/03/2018 08:26:02

Cento ore di riprese per regalare al pubblico, il più vario ed esteso possibile, sia presente sul territorio sia soprattutto distante e desideroso di venirlo a scoprire, un video di meno di otto minuti. È quello, progettato dalla Pro Loco di Abbiategrasso e realizzato dalla regista Silvia Bordoni, che proprio in questa città è nata e cresciuta e a sua volta ha colto l’occasione per scoprire tanti suoi angoli nascosti e pregi inimmaginabili, ha partecipato al bando di Regione Lombardia sul cicloturismo insieme a numerosi altri partners del territorio, compreso il nostro giornale che sta portando a termine una ricchissima guida ai paesi dell’asta dei Navigli Grande, di Bereguardo e Pavese che sarà presto resa disponibile in formato ebook. 


Titolo del cortometraggio realizzato da Silvia Bordoni, “La nostra terra, le nostre esperienze”. Attore nei panni del protagonista, un altro abbiatense, Lorenzo Cordara, che oltre ad avere proposto appunto il nome della regista, si è anche occupato di procurare le comparse per le scene necessarie a legare tra di loro i diversi quadri della storia.


Il lavoro - che è disponibile in rete nel sito della Pro Loco di Abbiategrasso, scaricabile per tutti coloro che siano interessati a farlo circolare e a veicolarlo personalmente, e da ora in poi disponibile anche in questo nostro giornale online - è stato presentato sabato mattina, 17 marzo scorso, nello spazio-auditorium allestito con ottima intuizione e buon gusto dietro le quinte del salone principale del quartiere fiera di via Ticino 72 ad Abbiategrasso.


Sono stati il presidente della Pro Loco, Vittorio Malvezzi, e la vicepresidente, Laura Re, a spiegare il lavoro di preparazione, i contenuti e gli scopi dell’opera. «Il risultato che ci si prefiggeva è stato raggiunto con questo filmato - ha detto Laura Re - con un impegno che ha occupato parecchio tempo in quanto si è trattato di un progetto molto meditato e che punta sull’emotività».


Come mai un filmato?  «Da qualche anno ci occupiamo di info-point turistico presso il Castello - ha spiegato la vicepresidente - e ci eravamo resi conto che, soprattutto a partire dal 2015, c’era stato un calo significativo di persone che venivano ad Abbiategrasso a passare una giornata in un ambiente piacevole, in un contesto ambientale molto interessante, e non riuscivamo a capire quale fosse il motivo. Lì nel nostro ufficetto, con il nostro materiale cartaceo, ad attendere i visitatori che però non arrivavano, ci siamo un po’ preoccupati, ci siamo detti che il nostro problema non era dare informazioni al turista che fosse arrivato ad Abbiategrasso, bensì quello di convincere le persone a venirci. E quindi abbiamo pensato a un progetto che facesse venire la voglia, a chiunque lo dovesse vedere, di venire a conoscere questo territorio».


Marco Aziani (segue sull'edizione di "Ordine e Libertà" da venerdì 23 marzo nelle edicole)



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net