Banner

Pioggia e fango non fermano runner e camminatori alla Stravisina di Robecco sul Naviglio

http://www.bianews.it/img/Gp4787827_2786726690_4.jpg



Articolo del: 19/03/2018 16:57:47

Una corsetta nel Parco del Ticino nonostante la pioggia. Semplicemente perché a marzo a Robecco sul Naviglio è tradizione correre la Stravisina. Corsa non competitiva sulla distanza di 13 chilometri tutta su sentieri sterrati. Anche domenica mattina la pioggia si è fatta sentire rendendo il percorso pesante e infangato.  Ma questo non ha impedito agli appassionati dell’est Ticino di esserci. Un’occasione non solo per correre. Ma anche per sensibilizzare chi ha partecipato sull’importanza della donazione e di associazioni quali L’Avis, l’Aido e l’Admo.


Rispettivamente i donatori di sangue, di organi corsa5e di midollo osseo. Partiti dal parco di Villa Terzaghi la corsa ha toccato la frazione di Casterno e quella di Castellazzo de’ Bari per rientrare verso Robecco con passaggio lungo l’alzaia del Naviglio Grande. Visto il carattere non competitivo della corsa non c’è stata una classifica finale.


I premi sono andati alle classi più numerose, al gruppo Robecchese del Tapascione Running Team, seguito da ‘The Whisky group’, VTV Abbiategrasso, dal gruppo ‘La Tigre’ dell’altra frazione robecchese di Carpenzago e dal gruppo podistico Corbettese. Premi all’ AVIS Gaggiano e al gruppo AIDO Day 2015, a Marisa e Pierino, i partecipanti meno giovani e alla famiglia Cislaghi, la più numerosa.  Robecco si conferma così uno dei paesi dove la corsa è sentita. Il prossimo appuntamento è alle porte ed ella classica marcia dei ciliegi in fiore a Casterno fissata, come da tradizione, per il lunedì di Pasquetta. Una bellissima corsa che vede al via una media di quattromila partecipanti provenienti da Lombardia e Piemonte. (Foto Massimo Villani)


Gra.Mas.


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net