Banner

Nuovi giochi nei parchi cittadini a rischio guasti: in Fossa entrano in azione "quelli della notte"

http://www.bianews.it/img/Gtelefericadinotte.jpg



Articolo del: 09/04/2018 08:35:39

Parchi cittadini al centro dell’attenzione dell’amministrazione comunale di Abbiategrasso. Come è ormai noto, il Comune ha investito all’incirca cinquantamila euro per cercare di migliorarne le condizioni generali soprattutto in relazione alle condizioni dei giochi per i bambini e i ragazzi, in alcuni casi sostituendo i vecchi ed obsoleti con quelli nuovi, in altri riparando quelli che erano guasti da molto tempo, in generale cercando di rendere più accoglienti le tante aree verdi delle quali la città è dotata, sia in centro che nelle periferie.


Per quanto concerne in particolare il parco della Fossa Viscontea (soprattutto quello denominato Parco della Repubblica, che si estende nell’area costeggiata da viale Cavallotti, viale Manzoni e corso Italia), notevole successo ha riscosso fin dai primi giorni l’introduzione di un nuovo gioco amato dai piccoli: la “teleferica”, una sorta di ski-lift appeso ad un cavo al quale reggersi lasciandosi scivolare, sospesi nel vuoto, per una ventina di metri, fino a raggiungere il prato con una traiettoria che scende gradualmente fino a terra senza alcun pericolo.


Come però c’era da immaginarsi, oltre che ai bambini e ai ragazzini della scuola primaria, il nuovo gioco attira anche l’attenzione di giovani che lo hanno scelto come loro passatempo nelle lunghe serate che con la bella stagione diventano invitanti per trascorrere ore all’aperto. Cosa che costituisce una doppia violazione: l’utilizzo improprio, appunto, di un gioco destinato ai più piccoli e che dunque potrebbe guastarsi se a lanciarsi sono i grandi;...


... e, prima ancora, l’accesso al parco nelle ore notturne, che sono quelle di chiusura al pubblico (aperto di norma dalle 9 alle 19).


Nell’illustrare gli interventi effettuati, una decina di giorni fa, il sindaco di Abbiategrasso, Cesare Nai, ed il suo vice e assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Albetti, hanno colto l’occasione per lanciare un appello alla cittadinanza affinché si astenga da comportamenti che possano nuocere al mantenimento in buono stato dei parchi cittadini che, hanno rimarcato, «sono patrimonio di tutti, del quale è giusto che tutti abbiano cura».


Hanno anche lasciato intendere che il reclutamento, da poco avviato, di volontari che vorranno candidarsi per svolgere il compito di osservatori civici in collaborazione con l’amministrazione comunale e con la Polizia locale, ha in particolare lo scopo di serrare i controlli su comportamenti a danno delle strutture della città e in particolare delle sue tante aree verdi. 


In attesa che però qualcuno si faccia avanti e, dopo la necessaria formazione, entri in servizio come osservatore civico, è bene ricordare che è compito di tutti coloro che hanno a cuore le sorti della città intervenire (con le buone maniere) sui comportamenti di chi non rispetta le norme, le infrastrutture e l’ambiente, oppure, nei casi più difficili e delicati, segnalare quel che accade alle forze dell’ordine.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 13 aprile nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net