Ordine e Libertá Attività commerciali - Dopo la chiusura del negozio Trony di viale Sforza la smentita e la precisazione dell'azienda: «Il nostro marchio non è fallito, apriremo 40 punti vendita nel 2018» 
Banner

Dopo la chiusura del negozio Trony di viale Sforza la smentita e la precisazione dell'azienda: «Il nostro marchio non è fallito, apriremo 40 punti vendita nel 2018»

http://www.bianews.it/img/Gtronychiuso.JPG



Articolo del: 14/04/2018 06:27:28

Sul nostro giornale "Ordine e Libertà" uscito ieri mattina, venerdì 13 aprile, nelle edicole, si dedica un articolo alla chiusura del negozio di elettrodomestici e articoli di telefonia presso il Centro Sforza di Abbiategrasso a tutti noto come Trony (il cui marchio infatti campeggia in bella vista sulle insegne). Chiusura evidenziata dalle saracinesche che restano abbassate da ormai due settimane e che non si prevede al momento di poter rialzare, a meno di sviluppi al momento difficili da prevedere.


Si è però commesso un errore di fondo nel riportare la notizia della cessazione del negozio Trony di Abbiategrasso che coinvolge qui 9 dipendenti e ne riguarda 500 sul territorio nazionale, ovvero si è parlato di fallimento in relazione a Trony, cosa che con una tempestiva nota giunta ieri stesso in redazione l'ufficio stampa dell'azienda tiene a smentire e a meglio precisare.


«A tutela del marchio Trony, delle nostre aziende e, soprattutto, dei nostri dipendenti e dei nostri clienti, riteniamo necessario fare chiarezza riguardo alle uscite stampa dei giorni scorsi in alcune delle quali si paventava l’imminente chiusura generalizzata dei punti vendita Trony - scrivono per conto della azienda in questione - Anzitutto vorremmo chiarire che il gruppo GRE, titolare del marchio Trony, presente in Italia dal 1972, è composto da più società, tutte italiane, che detengono oltre 200 punti vendita Trony distribuiti su tutto il territorio nazionale e contano oltre 3.000 dipendenti, con un giro d’affari complessivo di oltre un miliardo di euro».


Entrando poi nel caso specifico del nostro articolo, la nota precisa ulteriormente che «le difficoltà di alcuni punti vendita di proprietà di DPS Group, che è una delle società appartenenti al gruppo GRE ed è proprietaria solo di alcuni dei sopracitati oltre 200 punti vendita Trony distribuiti solo in alcune regioni (tra i quali appunto quello di viale Sforza ad Abbiategrasso, ndr)in nessun modo può influenzare la restante rete di punti vendita ad insegna Trony, gestita dagli altri soci GRE del tutto autonomi ed estranei alle vicende della DPS Group».


Per concludere e rimarcare che «non è quindi possibile riferire genericamente i fatti in discussione al “marchio Trony” come se le problematiche di uno dei soci riguardassero in qualche misura anche gli altri soci del gruppo o addirittura l’insegna nella sua totalità.Il gruppo GRE ribadisce anzi la propria volontà di proseguire nello sviluppo sul territorio italiano, annunciando un piano che prevede per il 2018 circa 40 nuove aperture a marchio Trony».


Quello che sarebbe davvero interessante sapere è se dallo sviluppo di questo piano aziendale si possa sperare qualcosa di positivo anche per gli attuali ex dipendenti dei punti vendita Trony rimasti senza lavoro, 9 dei quali operavano nel negozio di Abbiategrasso attualmente chiuso.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 20 aprile nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net