Ordine e Libertá Pendolari - Trenord denunciata dal Comune di Vigevano per interruzione di pubblico servizio sulla Mi-Mo-Al 
Banner

Trenord denunciata dal Comune di Vigevano per interruzione di pubblico servizio sulla Mi-Mo-Al

http://www.bianews.it/img/Gpendolariseiecinquanta.jpg



Articolo del: 14/05/2018 14:52:57

Il Comune di Vigevano ha denunciato Trenord per interruzione di pubblico servizio sulla linea ferroviaria Milano-Mortara. Il sindaco Andrea Sala e l'assessore ai Trasporti Furio Suvilla hanno trasmesso alla Procura di Milano una comunicazione di notizia di reato dopo i disservizi degli ultimi mesi.


In particolare l'attenzione si è concentrata sulle soppressioni programmate, come quelle dei collegamenti sostitutivi di autobus delle serate del 10 e 11 febbraio in partenza da Milano Porta Genova. «Chi gestisce un servizio pubblico non può cancellarlo perché non è in grado - dice Suvilla, che è anche rappresentante del Comune di Vigevano nella Commissione Intercomunale Trasporti alla quale partecipano sia esponenti delle amministrazioni comunali di Abbiategrasso e dei Comuni attraversati dalla tratta, sia di associazioni ambientaliste e culturali del territorio - deve adottare le misure necessarie. Le soppressioni devono essere dovute a fatti imprevedibili, non possono essere programmate dallo stesso gestore».


E il sindaco della città ducale, Andrea Sala, aggiunge: «Con questo atto mandiamo un messaggio forte e chiaro: noi siamo dalla parte dei pendolari, quelli che pagano e hanno diritto a ricevere un servizio corretto».


L’iniziativa del Comune di Vigevano nei confronti di Trenord può costituire un importante precedente e aprire la strada affinché anche altri sindaci dei Comuni interessati più o meno direttamente dalla Milano-Mortara-Alessandria compiano a loro volta azioni efficaci a tutela dei diritti dei pendolari del territorio, primo fra tutti quello di poter programmare il loro tempo e di poter raggiungere il posto di lavoro in tranquillità e sicurezza.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 18 maggio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net