Banner

Milano-Mortara, pendolari in coda da giorni a Porta Genova per cercare di pagare l'abbonamento: il sistema online non funziona e stanno per chiudere le biglietterie

http://www.bianews.it/img/Gmipendo.jpg



Articolo del: 01/06/2018 08:33:43

«Per un aggiornamento ai nostri sistemi informativi nella giornata di oggi potrebbe non essere disponibile il servizio di Rinnovo abbonament»i. La frase viene riproposta da lunedì scorso e non è mai stata cancellata, in quanto non si è ancora riusciti a ristabilire la normalità del servizio. Infatti, trattandosi del sito internet di Trenord, non c'è da stupirsi che il servizio si sia trasformato da una settimana in disservizio.


Naturalmente le alternative sono indicate nella stessa schermata, sotto la voce "Dove ricaricare l'abbonamento": «In alternativa all'App e allo Store on line, potete ricaricare il vostro abbonamento presso le biglietterie e i distributori automatici di stazione, oppure nelle rivendite autorizzate» (bella scoperta: invece di andare avani si torna indietro). Con quale risultato, ce lo testimonia un pendolare abbiatense: «Da due giorni si formano code chilometriche alla biglietteria di Porta Genova.....».


Quanto a quella di Abbiategrasso, che naturalmente osserva i soliti orari ridotti e capita che rimanga chiusa anche quando dovrebbe essere aperta, la notizia di questi giorni è che rientra nell'elenco delle 26 biglietterie che secondo i piani di Trenord dovranno essere permanentemente e definitivamnte chiuse a vantaggio dele emettitrici meccaniche...


Quando, ancora non si sa. Ma potrebbe anche capitare, per inonia della sorte, prima che Trenord risolva i suoi problemi telematici che hanno mandato min tilt il sistema e che stanno impedendo agli utenti di pagare l'abbinamento online: «L'aggiornamento tecnico sta richiedendo più tempo del previsto. Ci scusiamo per l'inconveniente e vi ringraziamo per la comprensione», si legge ancora su sito dell'azienda.


«Ma qale comprensione? - sbotta ancora il nostro pendolare - Adesso ci mancava pure questo disagio in più oltre ai soliti ritardi e alle cancellazioni quotidiane (anche ieri, dopo il guasto al passaggio a ivello di chissà dove che ha provocato slittamenti e annullamenti di corse intorno alle 8, nel corso della giornata altri 7 treni sono stati cancellati sulla S9, dopo i 14 del gorno precedente... Ma come si può continuare a tenere in piedi un'azienda così? Non ce la fanno proprio!».


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 8 giugno nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net