Ordine e Libertá Comuni - Tagliare alberi e piante che possono interferire con il transito dei treni: lo ha ordinato il sindaco, mentre la foresta cresce anche sulle strade 
Banner

Tagliare alberi e piante che possono interferire con il transito dei treni: lo ha ordinato il sindaco, mentre la foresta cresce anche sulle strade

http://www.bianews.it/img/Gfrondeviasaffi.JPG



Articolo del: 07/06/2018 08:26:41

Il sindaco di Abbiategrasso, Cesare Nai, su esplicita richiesta di Rete Ferroviaria Italiana, ormai tre settimane fa ha emesso un’ordinanza con la quale ordina appunto «con effetto immediato, a tutti i proprietari, affittuari, conduttori o detentori a qualsiasi titolo di aree o di fondi rustici, aree di pertinenza a fabbricati e di altra destinazione d’uso confinanti con i tracciati ferroviari situati nel territorio del Comune di Abbiategrasso, di provvedere al taglio dei rami, degli alberi e delle piante radicate che si protendono oltre il proprio confine e che potrebbero, in caso di caduta, interferire con l’infrastruttura ferroviaria creando possibile pericolo per la pubblica incolumità e l’interruzione di pubblico esercizio ferroviario; come pure a rimuovere immediatamente alberi, ramaglie e terriccio, qualora caduti sulla sede ferroviaria dai propri fondi e ad adottare tutte le precauzioni e gli accorgimenti per evitare qualsiasi danneggiamento o pericolo, o limitazione della sicurezza e della corretta fruibilità dei binari confinanti con i propri terreni».


Era il 16 maggio. E il motivo erano stati (come si legge nella nota diffusa ieri sera dall’Ufficio Relazioni col Pubblico del Comune di Abbiategrasso, non meglio precisati «danni provocati dalla caduta di rami e vegetazione sui binari» (una voce inedita nel panorama dei motivi di ritardi e cancellazioni di treni sulla famigerata linea Milano-Mortara…). Sta di fatto che, come si legge ancora nel comunicato comunale, «il problema si verifica, in particolare, in occasione di eventi meteorologici di particolare intensità e determina talvolta anche rallentamenti e interruzioni nella circolazione dei treni».


Motivo per cui il sindaco torna alla carica per ribadire quanto già scritto nell’ordinanza che finora non aveva però avuto la...


... necessaria visibilità: «Chi possiede alberi, arbusti o rampicanti che crescono nei terreni e giardini al confine con i binari, è tenuto ad effettuare con regolarità gli interventi di potatura e manutenzione ordinaria e straordinaria delle piante proprio per evitare che si verifichino nuovamente situazioni di pericolo», scrivono dal Comune. 


Quali le conseguenze possibili per chi viaggia in treno e per chi non si attiene all’ordinanza? «Come previsto dalla legge - dice ancora la nota del Comune - è vietato far crescere piante o siepi lungo i tracciati della ferrovia e i terreni adiacenti alla linea non possono essere destinati a bosco ad una distanza minore di 50 metri dalle rotaie. Coloro che non rispetteranno quanto prescritto dall'ordinanza, saranno sanzionati come previsto dalla normativa. Per informazioni e chiarimenti, contattare il Servizio Ecologia e Ambiente del Comune in Villa Sanchioli, viale Cattaneo 2 (02-94692.319/328,  servizio.ambiente@comune.abbiategrasso.mi.it).


Solo un’osservazione: probabilmente le caratteristiche della primavera in corso, che ha alternato spesso giornate anche molto calde e limpide a piogge abbondanti e frequenti, hanno determinato in generale una crescita smisurata delle chiome degli alberi che spesso invadono non solo la ferrovia ma anche molte strade cittadine. Citiamo a titolo di esempio quel che accade nei pressi della recinzione della decrepita piscina comunale, lungo la via Aurelio Saffi (nella foto), dove le fronde accarezzano le auto in sosta e obbligano ciclisti e pedoni a transitare al centro della carreggiata per non rimanervi impigliati… 


Redazione “Ordine e Libertà” - ogni venerdì nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net