Banner

Canne in piazza Castello, bottiglie sparse in zona Golgi e il "sequestro" del cellulare restituito in cambio di 20 euro

http://www.bianews.it/img/Gbottigliechevolano.jpg



Articolo del: 18/06/2018 17:20:04

Sprezzanti di ogni regola alla base del convivere civile: maleducati, senza rispetto, incoscienti. È il ritratto di ragazzini che alla più che naturale propensione a comportamenti trasgressivi tipici dell’età aggiungono questi ingredienti che gli adulti e le persone di buon senso in genere non sono disposte a tollerare per il loro effetto negativo sulla vita della città di Abbiategrasso in termini di degrado e sotto il profilo del cattivo esempio portato senza preoccuparsi minimamente delle possibili conseguenze.


«Personalmente sono del parere che ciascuno nel suo privato possa fare tutto quel che gli pare, nel senso che non mi sono mai sognato e non mi sognerò mai di puntare il dito contro nessuno per le sue scelte individuali - argomenta il papà di due alunni della primaria e delle medie - ma quello che sto vedendo succedere in pieno centro, con adolescenti che si fanno bellamente le loro canne senza nemmeno curarsi della presenza di bambini o di mamme con il passeggino, o dove a un ragazzino può succedere, come è successo, che un coetaneo lo convinca con una storia a prestargli il cellulare e poi pretenda 20 euro in cambio della sua restituzione, è a mio avviso qualcosa di inammissibile».


Sullo stesso argomento avevamo recentemente registrato malumori e preoccupazioni di alcune mamme che sono solite portare i loro bambini a trascorrere qualche ora al parco della Fossa Viscontea e che riferiscono di imbattersi regolarmente con ragazze e ragazzi che, appunto, non si fanno alcuna remora a maneggiare droga e fumare spinelli in modo assolutamente spudorato.


Non molto diversa, nella sostanza, la questione del bere alcol lungo le strade del centro lasciando poi i segni del proprio passaggio senza nemmeno preoccuparsi delle conseguenze possibili anche semplicemente per chi dovesse inavvertitamente inciampare nel vetri sparsi.


Alla nostra segnalazione della scorsa settimana relativa alle aiuole di piazzetta Santa Chiara, lungo corso San Martino, si aggiunge quella  registrata nella mattinata di oggi, lunedì 18 giugno, con bottigliette di birra scolate e lasciate in bella mostra sui sedili di cemento dalla parte opposta dell’Istituto Golgi, di fronte a viale Dell’Uomo, e per terra tutt’intorno. 


Dal centro alla periferia, sempre questa mattina cocci e schegge di una bottiglia di birra fracassata sull’asfalto erano in mezzo al tratto di via Padre Carlo Vigevano percorribile nell’unico senso di marcia da via Cassolnovo verso l’incrocio con via Sant’Antonio e la rotatoria di via Don Sturzo.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - ogni venerdì nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net