Banner

Giro d'Italia, oggi Milano incorona Abbiategrasso prima città di tappa per la raccolta differenziata dei rifiuti nel giorno della partenza

http://www.bianews.it/img/Ggiroerifiuti.jpg



Articolo del: 20/06/2018 06:21:12

Abbiategrasso non solo seconda miglior città di tappa alle spalle solo di Tolmezzo, ma addirittura prima tra le città di tappa (sia quelle dalle quali i corridori impegnati nella corsa rosa sono partiti, sia quelle dove hanno tagliato il traguardo) nella speciale classifica che misura, per iniziativa dell’organizzazione del Giro d’Italia, la percentuale raggiunta di raccolta differenziata dei rifiuti nella giornata consacrata allo straordinario evento della presenza della carovana al gran completo.


Nella giornata di oggi, mercoledì 20 giugno, rappresentanti del Comitato Tappa di Abbiategrasso (il presidente Marco Rognoni, il suo vice, Paolo Oldani, il responsabile tecnico, Andrea Ruboni, il fotografo Maurizio Bianchi) insieme agli assessori comunali allo Sport, Beatrice Poggi, e all’Ambiente, Cristina Cattaneo, presenzieranno alla conferenza stampa presso il Villaggio Red Bull di via Argelati a Milano nel corso della quale verrà appunto data comunicazione che proprio la nostra Abbiategrasso ha prevalso su tutte le altre città di tappa dell’edizione numero 101 del Giro d’Italia ottenendo il massimo risultato per quanto concerne la raccolta differenziata dei rifiuti nella giornata del 24 maggio, quando come tutti ricordiamo sono giunte in città tra le 25 mila e le 30 mila persone.


Raccolta differenziata dei rifiuti nella giornata del massimo impatto del pubblico grazie anche alla bella collaborazione nata nell’occasione tra Comitato Tappa, Comune di Abbiategrasso e ditta Auesse di Castelletto di Albairate (che nel 2004 aveva rilevato il ramo d’azienda Carrozzeria Moderna di Abbiategrasso, Strada Robecco), la quale ha posizionato per le strade della città interessate dal passaggio dei corridori, prima della partenza vera e propria dal Quartiere Mirabella, una grande quantità di grossi bidoni ovviamente colorati di rosa, recanti la scritta “Abbiategrasso saluto il giro d’Italia”.


Un’operazione che la ditta Auesse ha realizzato, nell’occasione, a titolo totalmente gratuito. Mentre pochi giorni dopo (il 2 giugno, festa della Repubblica) altri bidoni dello stesso tipo, messi a disposizione da parte della stessa ditta con un congruo sconto, sono andati a formare le nuove aree ecologiche all’interno del bellissimo parco degli Alpini di via Carlo Porcellini. 


Insomma, a quasi un mese di distanza dall’evento che ha cambiato la storia della comunità abbiatense in questo scorcio di 2018, facendo tra l’altro entrare Abbiategrasso nella storia del ciclismo di ogni tempo e delle finora 101 edizioni del Giro d’Italia in particolare, i benefici si fanno ancora sentire, a conferma del fatto che in questa occasione gli abbiatensi e i loro ospiti si sono dimostrati prettamente all’altezza del compito che si addice a una città che aspira sempre a diventare punto di riferimento, di richiamo e di attrattiva per tutto il circondario e in particolare per Milano, Pavia, Vigevano e Novara dalle quali è in certo qual modo circondata.


Un ruolo decisivo nel raggiungimento della massima percentuale di raccolta differenziata grazie alla quale la città di Abbiategrasso  viene insignita oggi della palma di città di tappa numero uno in Italia nella capacità di mantenersi pulita e in grado di differenziare al meglio la frazione secca (o resto) dalle altre, l’hanno giocato anche gli addetti delle società Amaga e Navigli Ambiente, che con grande tempestività ed impegno hanno collaborato alla raccolta provvedendo a smaltire i rifiuti secondo i criteri di norma monitorati e inseriti nella speciale graduatoria dei “Comuni Ricicloni” da Legambiente.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 22 giugno nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net