Banner

Cinquantenne annega nel Naviglio Grande

http://www.bianews.it/img/Gnavbertrag-1-1.jpg



Articolo del: 24/06/2018 13:52:52

Una tragedia e’ avvenuta nel pomeriggio di sabato. Poco prima delle 18 di un uomo di circa 50 anni è stato visto da alcuni testimoni annaspare in acqua nella zona di Bernate Ticino. Era in grandi difficoltà e stava per essere inghiottito. Sono stati allertati i soccorsi giunti sul posto con un equipaggio della croce bianca di Magenta, i vigili del fuoco di Magenta, due elicotteri del soccorso sanitario da Como e dei pompieri e il nucleo sommozzatori. Sono stati questi ultimi a recuperare la persona che si trovava un paio di metri sott’acqua e a riportarla sulla strada alzaia. Era in arresto cardiocircolatorio. Le manovre rianimatorie sono partite immediatamente e sono continuate fino all’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale Fornaroli di Magenta dove ai medici non è rimasto altro da fare che constatare il decesso per annegamento. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri per chiarire cosa sia accaduto. Al ritrovamento non sono stati trovati documenti che potessero identificarlo. Ma l’identificazione è arrivata poco dopo. Si tratta di un 50enne di origini romene che lavorava in un agriturismo a Bernate. E’ stato proprio il duo datore di lavoro a riconoscerlo. Resta ancora da chiarire come sia finito nel Naviglio Grande. I carabinieri propendo per il fatto accidentale. Una disgrazia avvenuta in un tratto dove le cadute in acqua sono state tante negli ultimi anni. Il numero di ciclisti è sempre elevato e le strade alzaie non hanno protezioni. Il 50enne forse sarebbe entrato in acqua per fare una nuotata, in cerca di refrigerio dalla calura. Per poi andare in difficoltà, magari per un malore improvviso.


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net