Banner

Nuovi cedimenti del fondo stradale in via XXIV Maggio e in via Crivellino. Due di quelle non contemplate dalle prossime asfaltature

http://www.bianews.it/img/Gstraderotteancora.jpg



Articolo del: 16/07/2018 12:53:19

Mentre il Comune di Abbiategrasso annuncia, dopo l’approvazione della relativa delibera di giunta dello scorso 4 luglio, il programma dei lavori di asfaltatura delle strade cittadine che più ne hanno bisogno, in alcune di quella dove non sono contemplati interventi si presentano nuove situazioni di emergenza con cedimenti strutturali della rete fognaria ai quali occorre porre rimedio al più presto.


Vero che per questo tipo di problematiche la soluzione sta in capo alle società Amiacque e Cap Holding, titolari della gestione della rete medesima. Ma naturalmente le strade sono un bene pubblico e, qualora rotte e rattoppate, si presenteranno a loro volta bisognose di una appropriata e definitiva sistemazione futura.


In concreto, i due nuovi casi riscontrati in questi ultimi giorni riguardano il tratto di via XXIV Maggio più prossimo all’incrocio con via Cadorna e un punto di via Crivellino, nella parte che va verso la periferia e che raggiunge, all’estremo, la circonvallazione costituta da viale Giotto. 


In via XXIV Maggio sono in corso fin dalla metà della scorsa settimana scavi intorno ad un tombino che ha appunto richiesto di essere messo in sicurezza e la presenza della relativa rete di protezione intorno al cantiere imponeva fin da venerdì pomeriggio il divieto d’accesso da via Cadorna con riduzione della carreggiata per i mezzi provenienti in senso opposto.


Nel caso di via Crivellino, invece, a protezione del nuovo buco apertosi nell’asfalto al centro della sede stradale, per evitare che si verifichi un cedimento improvviso e nell’attesa di poter intervenire adeguatamente, è stata collocata a terra una grande lastra di ferro con accanto un cartello segnaletico che invita l’automobilista che si sposta appunto in direzione viale Giotto ad aggirare l’ostacolo evitando di transitare proprio nel punto coperto.


Ricordiamo che, secondo quanto dichiarato nei giorni scorsi alla stampa dall’assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Albetti, intorno alla metà di settembre dovrebbero iniziare le asfaltature delle strade che ne necessitano, per un costo complessivo vicino ai 900 mila euro, a cominciare da quelle ritenute per varie ragioni più urgenti. Si dovrebbe cominciare da via Alla Conca (scuole di via Colombo) per proseguire con piazza Samek (mercato), viale Cavallotti (stazione fs), via Carlo Maria Maggi (oratorio San Gaetano), via Monte Rosa, via Pavia (dalla rotatoria di via Palestro al passaggio a livello della Gennara), viale Serafino Dell’Uomo (davanti alla Umberto e Margherita di Savoia), via Ticino e infine parti ammalorate delle trafficatissime viale Giotto e di via Dante.-


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 20 luglio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net