Banner

Cappelletta, finale scoppiettante davanti a una folla mai vista: grazie a tutti i volontari!

http://www.bianews.it/img/Gaaalfuocoalfuoco.jpg



Articolo del: 11/09/2018 07:34:03

Una folla forse mai vista in quarant’anni di storia del Gruppo Cappelletta. È quella che ieri sera, lunedì 10 settembre, serata conclusiva della Festa rionale dell’associazione di volontariato capitanata da Pierluigi Gillerio in veste di presidente, si è riversata nell’area di via Stignani, sede ormai storica dei volontari biancazzurri.


«Davvero impressionante - hanno confermato lo stesso presidente Gillerio e alcuni volontari che pochi minuti prima delle 23 erano ancora immersi nelle operazioni di pulizia delle cucine, mentre molti loro colleghi faticavano a tenere testa alla coda di gente ammassata al bancone del bar - Questa sera durante il servizio per la cena, c’è stato un momento nel quale non capivamo più nemmeno come ci chiamavamo», scherza uno storico volontario.


A conti fatti, si parla di qualcosa come settecento coperti nella sola serata di ieri, dalle 19 alle 21.30 (gli orari della cucina sui quali per ovvi motivi quelli della Cappelletta non transigono). Ma la gente accorsa per il ballo liscio, per prendere qualcosa da bere, per il caffè, per incontrare amici e conoscenti, per dare l’addio alle vacanze prima del ritorno sui banchi (impressionante la quantità ragazzi e di giovanissimi), e soprattutto per assistere allo spettacolo pirotecnico, è stata molta, molta di più. 


A vederla schierata all’esterno della recinzione dell’area di via Stignani, invadendo la via Cardinala, stretta stretta e col naso all’insù opre ammirare i fuochi d’artificio, si è avita l’impressione di una folla di almeno mille persone. Ma altrettante, se non di più, ce n’erano all’interno del recinto, affollato dalla pista da ballo, sotto il palco, fino a tutto il perimetro lungo via Stignani, dove si affaccia il cancello d’ingresso, e alla zona delle casse e del bar, sul lato opposto.


Quanto ai fuochi artificiali, non solo il Gruppo Cappelletta è rimasto, ad Abbiategrasso e anche rispetto a molti paesi del circondario, l’unico che tiene fede all’impegno di allestirli e di sostenerne i costi senza batter ciglio, ma soprattutto va rilevato che sono stati davvero spettacolari e apprezzati da tutti, come ha indicato il lungo e convinto applauso finale al termine di quindici minuti filati di botti e di lampi. Davvero un degno saluto, per i volontari della Cappelletta, alla lunga e impegnativa stagione che ancora una volta hahnio saputo lasciarsi alle spalle, per il divertimento di tutti e per un aiuto concreto ai tanti destinatari della loro inesauribile opera di beneficenza. Grazie, amici della Cappelletta!


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - ogni venerdì nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net