Banner

Promozione del territorio, il 7 ottobre nasce "Passi per Ozzero": in anteprima i segreti del progetto realizzato grazie a un bando regionale

http://www.bianews.it/img/Gaaiaozzerostamane.jpg



Articolo del: 28/09/2018 14:12:24

La data da segnare sull'agenda per non prendere altri impegni è quella di domenica 7 ottobre prossimo. L'impegno proposto in alternativa a qualunque altro si svolge a Ozzero (ci si arriva comodamente in auto, in bicicletta e volendo perfino a piedi, per chi abita ad Abbiategrasso e nei comuni limitrofi). Ma intanto il sogno è che ci possa arrivare anche un bel po' di gente da città più blasonate (come Vigevano o Pavia o la stessa Milano) decisa a scoprire angoli di territorio sconosciuti ai più e ricchi di storia e di architettura oppure paesaggisticamente e naturalisticamente rilevanti anche solo per la più classica delle scampagnate durante il weekend.


Una volta si chiamavano così, oggi (anche per la già accennata implicazione delle buone prassi che spingono moltissime persone a trascorrere il tempo libero in modo salutare e distensivo a costo di quel po' di fatica che implica spingere sui pedali o allungare il passo lungo strade immerse nel verde) si preferisce dire "turismo lento". Di certo ha guadagnato in qualità, Grazie anche alle tecnologie che rendono possibile e perfino "facile per tutti" quel che appena dieci o al massimo venti anni fa era del tutto impensabile.


Prima di dimenticarcela, la data di domenica 7 ottobre, torniamo a concentrarci su di essa. Il sindaco di Ozzero, Guglielmo Villani, insieme a tutta la sua amministrazione comunale, e il presidente della Pro loco, Mauro Faccini, insieme ai suoi soci e a rappresentanti di tutte le associazioni attive in paese, ci aspettano per illustrare e contestualmente lanciare il progetto (già realizzato) che hanno deciso di chiamare "Passi per Ozzero" e che gode del patrocinio di Regione Lombardia, essendo oltretutto stato realizzato grazie alla partecipazione a un bando regionale che il Comune di Ozzero ha vinto, potendo così elaborare e concretizzare una magnifica idea di promozione del proprio territorio e delle proprie realtà locali completamente a costo zero.


Complice dell'ottimo risultato (molto gradito anche a chi in Comune detiene i cordoni della borsa), l'abnegazione messa nel realizzare la parte appunto tecnologica del progetto (che è assolutamente fondamentale) da parte di Tommaso Negri, giovane studente universitario della facoltà di Design della Comunicazione al Politecnico di Milano, il quale ha in pratica creato l'applicazione che sta a monte di tutto il lavoro e dei suoi frutti in termini di fruibilità delle bellezze di Ozzero, della sua storia e delle iniziative ed attività che ne caratterizzano la vita quotidiana di oggi e di domani. 


È stato lui a spiegare quanto di sua competenza: un'applicazione che oltretutto non va necessariamente scaricata attraverso lo store, ma che è semplicemente consultabile su internet all'indirizzo app.proloco-ozzero.com (provare per credere!). Ovviamente in questa connessione si trova, dilatato al massimo, il contenuto che potrà anche essere visto concretamente per le strade del paese nei pressi dei per ora 8 luoghi di interesse individuati e illustrati su appositi cartelli turistici («pure quelli  home made ad opera di artigiani ozzeresi», tiene a sottolineare Villani), ciascuno dei quali contiene una bella fotografia, una sintesi della scheda consultabile online e soprattutto un QRcode interagendo col quale, attraverso il proprio smartphone, si accede alla gran quantità di nozioni, fotografie e informazioni caricate nel sistema. 


Non possiamo né vogliamo svelarvi tutto in anticipo. Basti dunque a questo punto dare il dovuto spazio al ricco programma di domenica 7 ottobre, limitandoci ad aggiungere che nel corso della giornata vi sarà anche un gazebo in piazza con persone che affiancando Tommaso Negri saranno a disposizione per favorire l'accesso alla nuova applicazione, nella formula preferita da ciascuno, sul proprio supporto. 


Tornando all'agenda e all'appuntamento, ecco dunque nel dettaglio tutto quello che sarà possibile seguire a Ozzero nell'occasione: alle 10 informazioni e accoglienza in piazza Vittorio Veneto, dalle 10.30 alle 12.30 visite guidate ai luoghi di interesse, dalle 13 presso i locali della mensa scolastica degustazione e assaggi dei prodotti tipici del paese e del territorio, alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di San Siro mezz'ora di concerto di musica classica a cura dell'associazione Polimia, dalle 15 alle 17 di nuovo possibilità di approfittare di visite guidate ai luoghi di interesse.


Alle 17.30 ecco l'illustrazione del progetto presso la sala consiliare del municipio con l'intervento straordinario dello storico Mario Comincini, il quale ha reso possibile il lavoro dal punto di vista dei suoi contenuti (tutte le informazioni riportate sono state attinte da sue pubblicazioni relative alla storia e alla realtà di Ozzero) ed ha collaborato alla supervisione dei testi prima della loro stampa destinata ai pannelli che saranno esposti nei prossimi giorni per essere appunto pronti e consultabili domenica 7. 


La giornata celebrativa di "Passi per Ozzero" si concluderà alle 18 con un rinfresco offerto a quanti avranno partecipato all'illustrazione e assistito all'intervento di Comincini, che promette di essere tutto a sua volta da gustare e che dunque sarà un piacere ascoltare per avere un quadro generale ed istantaneo della gran quantità di informazioni alle quali attingere in seguito tramite il QRcode. 


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 5 ottobre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net