Banner

Milano-Mortaa e S9 segnalate a Salvini come due delle cinque linee a più alto rischio di delinquenza. «Pattuglioni» in arrivo? Meglio sarebbe treni nuovi e manutenzione sulla rete...

http://www.bianews.it/img/Gallafacciadellamimo.jpg



Articolo del: 03/10/2018 07:40:51

Delle cinque linee ferroviarie segnalate dal governatore di Regione Lombardia, Attilio Fontana, al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, come le più a rischio da punto di vista della sicurezza, ci sono entrambe le “nostre”: sissignori, oltre a tutti i problemi arcinoti ai pendolari relativi al cattivo servizio di trasporto reso in termini di ritardi, cancellazioni, mancate comunicazioni, sorprese quotidiane, la S9 Saronno-Albairate e la Milano Porta Genova-Mortara stanno in cima alla lista delle linee ferroviarie ritenute più a rischio e quindi più bisognose di un maggior o presidio delle forze dell’ordine. 


«L'indicazione - ha spiegato Fontana in una conferenza stampa appositamente convocata in Regione - giunge dopo che, venerdì scorso lo stesso ministro Salvini, a Milano per il Comitato provinciale per l'Ordine Pubblico e la Sicurezza, aveva chiesto di conoscere le linee di Trenord a più alta pericolosità così da "poter organizzare dei pattuglioni di uomini e donne in divisa per garantire più sicurezza"».


Come se questa fosse davvero la priorità, dopo sessant’anni che la Milano-Mortara aspetta che venga portato a termine il raddoppio della linea e dopo le assai più recenti promesse della stessa Regione Lombardia di dotare la linea, se non altro, di nuovo materiale rotabile (treni insomma) in sostituzione dei troppi convogli obsoleti e a rischio di cattivo funzionamento.


Resta poi io capitolo dei rischi strutturali, da sistemare a suon di manutenzione ordinaria e straordinaria, questa sì a tutela della reale sicurezza dell’utenza, visto il recente caso di deragliamento sventato per la prontezza eccezionale di un macchinista che ha evitato il peggio.


«Proprio perchè la sicurezza dei pendolari non può dipendere dai riflessi dei macchinisti - ha detto Fontana in proposito - bisogna garantire che la rete sia in piena efficienza, per cui abbiamo già chiesto a Rfi un cronoprogramma preciso e dettagliato degli interventi e di questo, come dei treni che Fs ci ha garantito, parleremo nella cabina di regia che sarà convocata entro la fine della settimana».


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - ogni venerdì nelle edicole


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net