Banner

Esplosione e incendio alla Solvet di Marcallo, 38enne ustionato

http://www.bianews.it/img/GMarcasincno.jpg



Articolo del: 03/10/2018 19:50:00

Un boato e una lunga colonna di fumo visibile a chilometri di distanza. Oggi a Marcallo con Casone si sono vissuti momenti di paura. Alla Solvet, ditta chimica di via Sciesa, si era sviluppato un incendio. Erano le 15 quando è scattato l’allarme è la conseguente procedura di sicurezza.


“Mi trovavo poco distante dal reparto dal quale è partito l’incendio – racconta un giovane dipendente – Ho visto il mio collega uscire di corsa. Mi sono avvicinato e ho visto il locale invaso dalle fiamme”. Sono stati secondi interminabili. I dipendenti della Solvet svolgono regolare addestramento per intervenire in questi casi. Ma la paura era tanta. Anche solo azionare un estintore diventava un’impresa. I vigili del fuoco hanno raggiunto Marcallo Con Casone con numerosi mezzi provenienti da Legnano, Rho, Milano, con autopompe, autoscale, con il nucleo Nbcr. Diverse le ambulanze con l’automedica e l’elisoccorso.


Il boato è stato violentissimo. “Abito a parecchia distanza dalla Solvet, ma l’ho sentito benissimo”, commentava una donna. I vigili del fuoco sono entrati con gli autoprotettori e, nel giro di un’ora, la lunga colonna di fumo nero era sparita. Hanno lavorato anche dall’alto con l’uso della scala. Fuori, di fronte alla Solvet, c’erano i dipendenti. Volti tesi, nella consapevolezza di avere fatto tutto il possibile per evitare conseguenze peggiori. Un unico pensiero. Quello per il loro collega e amico. Il 38enne di Mesero, paese confinante con Marcallo, rimasto ustionato al volto e alla testa. Era cosciente ed è stato elitrasportato nel reparto dei grandi ustionati del Niguarda. Sono da chiarire le cause dell’esplosione.


Giunti sul posto i carabinieri della stazione di Magenta e la polizia locale di Marcallo con Casone con il comandante Antonio Schintu.


Graziano Masperi


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net