Banner

Passano le serate sul piazzale del Golgi e al mattino è un fiorire di bottiglie, cartacce, plastica e vetri rotti

http://www.bianews.it/img/Galdegrado.jpg



Articolo del: 08/10/2018 14:50:55

«Quella del degrado degli spazi esterni dell’Istituto causato da un gruppo di ragazzini che ama trascorrere qui davanti alla facciata principale, in piazza Samek, le sue serate, lasciando tracce più che evidenti del suo bivaccare, è un’emergenza alla quale stiamo cercando di porre rimedio».


Non hanno fatto in tempo a pronunciare queste parole, un pomeriggio della scorsa settimana, i responsabili dell’Istituto Golgi da noi interpellati per una richiesta di collaborazione e di ospitalità delle prossime iniziative del giornale in tema di alimentazione, benessere e salute, ed ecco che quei ragazzini, senza nemmeno saperlo, hanno presentato il conto.


Ieri mattina infatti, domenica 7 ottobre, al visitatore diretto all’’interno dell’Istituto per partecipare alla Messa domenicale, o per far visita a parenti e conoscenti, o anche semplicemente per approfittare del bar per prendere un caffè o fare la sua colazione, lo spettacolo che si è presentato è stato veramente indecoroso, per non dire di peggio. 


È stato proprio un cittadino abbiatense sulla cinquantina, consueto frequentatore dell’Istituto, a scattare ed inviare in redazione una serie di fotografie che la dicono lunga e chiariscono la situazione meglio di tante parole: bottiglie esauste, bicchieri di plastica (in qualche caso utilizzati anche come posacenere straripanti di mozziconi), cartacce, vetri in frantumi (in un caso attorno all’etichetta di una nota marca di Gin), giacevano infatti domenica mattina sia nelle aiuole attorno al piazzale, sia per terra, nel vasto spazio di fronte alle porte a vetri.


È toccato al personale dell’istituto, data la situazione veramente imbarazzante, uscire sul piazzale armato di scopa e raccogliere perlomeno i vetri rotti per evitare che qualcuno si potesse far male, oltre ad eliminare nel limite del possibile i rifiuti sparsi nelle aiuole e intorno alle panchine dove la marmaglia aveva trascorso la sua nottata. 


«Oltre ai problemi evidenti del decoro che viene cancellato da quelle presenze e dai “regali” che lasciano e della mancanza di rispetto per un bene e per un luogo che in sostanza sono di tutti e per tutti - spiegano ancora dalla direzione del Golgi - non va sottovalutato l’aspetto della salute degli stessi tira tardi che, quanto si può intuire, bevono pesantemente e non è nemmeno detto che ne abbiano facoltà in base alla loro età imprecisata. Ecco perché sul tema abbiamo allertato anche i Carabinieri, i quali sono informati sulla situazione».


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - ogni venerdì nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net