Banner

Scossa di terremoto sul Consiglio comunale di Abbiategrasso: le minoranze unite chiedono formalmente al Segretario generale e al sindaco la rimozione di Tagliabue dall'incarico di Presidente

http://www.bianews.it/img/Gacconso.JPG



Articolo del: 04/12/2018 11:56:23

Rimuovere Marcantonio Tagliabue, consigliere comunale eletto nell’estate 2017 nelle file della lista civica Nai Sindaco, dalla carica di Presidente del Consiglio comunale. Lo chiedono, con atto formale depositato ieri, lunedì 3 dicembre, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Abbiategrasso, e indirizzato al Segretario generale Flavia Ragosta e al sindaco Cesare Nai, tutti i consiglieri delle forze di opposizione rappresentate nella massima assise cittadina.


Si tratta, ovviamente, della più clamorosa ed estrema conseguenza dell’episodio accaduto giovedì scorso nel corso del Consiglio comunale, quando il presidente Tagliabue ha invitato la consigliera Barbara De Angeli a «dimettersi se non ha tempo di occuparsi di politica», dal momento che «nessuno l’ha obbligata a prendersi questo...


... impegno».


Sono dunque i consiglieri di minoranza appartenenti ai gruppi consiliari Partito Democratico (Emanuele Granziero, Graziell Cameroni e Francesco Biglieri), Cambiamo Abbiategrasso (Domenico Finiguerra, Chrstian Cattoni, Emy Dell’Acqua e Maria Antonietta De Marchi), Movimento 5 Stelle (Barbara De Angeli) e Ricominciamo Insieme (Luigi Alberto Tarantola) a proporre, «per motivazioni - scrivono - puramente attinenti al ruolo istituzionale e non all’appartenenza politica, che al Presidente del Consiglio comunale Marcantonio Tagliabue venga revocato l’incarico e si proceda alla nomina di un nuovo presidente, nel rispetto delle tempistiche e delle modalità previste dallo Statuto del Comune di Abbiategrasso».


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 7 dicembre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net