Banner

Treno delle 8.17 per Porta Genova arriva con 40 minuti di ritardo e scarica tutti ad Abbiategrasso. Trenord: «È rotto, aspettare il successivo...»

http://www.bianews.it/img/Gaaagliscaricati.jpg



Articolo del: 11/02/2019 09:11:58

Tutto sembrava filare liscio questa mattina, lunedì 11 febbraio, per i pendolari della Milano-Mortara. Ma si trattava solo di una pia illusione. Quelli che avrebbero dovuto spostarsi su Milano con il treno in partenza da Abbiategrasso alle 8.17 non l'hanno visto arrivare nonostante per due volte l'altoparlante l'avesse annunciato. E quando finalmente è apparso dall'orizzonte verso Vigevano, erano già trascorsi 40 minuti oltre l'orario previsto.


Ma è a quel punto che le cose si sono ulteriormente complicate: «Il treno è rotto e non può proseguire la sua corsa», ha annunciato Trenord, mentre anziché imbarcare la gente che lo stava aspettando da tre quarti d'ora ha scaricato ala stazione di Abbiategrasso anche tutti coloro che vi erano saliti a Mortara e a Vigevano. Praticamente un delirio.


Un pendolare ci ha appena informati che peraltro il treno «rotto» poco fa ha ripreso la sua corsa in direzione Milano, ma completamente vuoto, senza nessun passeggero a bordo: probabilmente sosterà alla stazione di Albairate-Vermezzo dove si dovrà provvedere alla riparazione del non meglio identificato guasto.


Per tutti gli altri treni diretti a Milano si prospettano come minimo 40 minuti di ritardo; a conti fatti, chi si era presentato alla stazione di Abbiategrasso per le 8.15 con la prospettiva di timbrare il cartellino a Milano per le 9, se va tutto bene partirà per il capoluogo v ereo le 10 e marcherà circa un'ora e mezza di ritardo al lavoro. Con buona pace di colleghi, superiori, impegni previsti per la mattinata e con la prospettiva quasi certa di dover ritardare di altrettanto il rientro serale. Sempre che non ci si metta qualche altra «rottura»... di treno!


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 15 febbraio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net