Banner

Giornate FAI di Primavera a Robecco sul Naviglio

http://www.bianews.it/img/Gveduta-villa-gromo.jpg



Articolo del: 23/03/2019 11:56:33

«Villa Gromo di Ternengo è un piccolo mondo lontano dalla pesantezza della vita moderna, dove ancora al mattino senti il risveglio della natura, il cinguettio degli uccelli, il profumo della rugiada sui prati...» racconta Cristiana Lazzari Wild, custode di un patrimonio storico, artistico e umano, trasmesso per discendenza femminile dal 1700 fino alla Contessa Maria Richelmy Gromo, bisnonna di Cristiana.


La splendida villa, ricca di affreschi e arredi originali d’epoca, aprirà le sue porte per la 27^ edizione di “Giornate Fai di Primavera (in tutta Italia saranno oltre 1.100 siti in 430 località) domani 23 marzo e domenica 24 marzo, con orario continuato dalla 10 alle 18 (l’ultimo ingresso è previsto alle 17,30).


Nel 2010, in una analoga occasione, furono circa 3000 i turisti a mettersi in coda per avere la possibilità di conoscere la storia della Villa Gromo di Ternengo; domani si potrà tornare a visitare i saloni splendidamente affrescati e passeggiare nel grande parco tra alberi secolari, essenze esotiche, antichi rosai e romantiche ortensie,fino a raggiungere la Sirenella, il delizioso balconcino affacciato sul Naviglio Grande, e da lì ascoltare lo scorrere delle acque.


Il complesso, che vanta antiche mura di origine romana, fino agli anni Sessanta ha mantenuto la sua vocazione agricola; è passato indenne nei secoli trasformandosi da borgo fortificato, a residenza per il controllo delle proprietà agricole e poi in “villa di delizia” nel 1679. Custodisce i ricordi delle fatiche rurali e del mondo aristocratico, del passaggio delle guerre e le vicende umane di chi le ha vissute. I turisti saranno accompagnati nella visita da volontari della Pro Loco e del FAI. Ci saranno anche i ragazzi dell’Istituto Bachelet di Abbiategrasso, per un progetto di alternanza scuola/lavoro.


Segnaliamo che l’accesso alla villa sarà possibile solo da strada Casati; gli ottocento metri del Viale dei Pioppi condurranno gli ospiti verso l'imponente cancello d'ingresso (lì sarà possibileparcheggiare le auto) da dove iniziare a gustare la scenografia dell’elegante facciata barocca che abbraccia il parterreall'italiana contornato da mirabili statue in pietra molera. 


Paola Mazzullo


 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net