Banner

Esami di stato 2019, alla scoperta dei "super-maturi": l'intervista a mr. 100eLode e oggi la diretta con 4 neodiplomate eccellenti

http://www.bianews.it/img/Gaimaturi19.jpg



Articolo del: 12/07/2019 09:47:31

In tutto sono stati 9 gli studenti e le studentesse degli Istituti superiori di Abbiategrasso che hanno ottenuto il massimo dei voti all'esame di maturità. Uno di loro però è riuscito ad ottenere il massimo... del massimo: Matteo Lissi, della classe quinta D del Liceo Scientifico al'Istituto Bachelet, ha infatti avuto anche la lode.


E gli altri "super-maturi"? C'è una compagna di classe di Matteo, che si chiama Mariagrazia Sarracino; ci sono, nella quinta B della stessa scuola, altre due ragazze, Rebecca Dellarossa ed Iman El Ellaoui; in quinta A il 100 se lo porta a casa Lorenzo Monticelli; poi, sempre al Bachelet, ci sono due alunne del Linguistico: Valentina Bergo in quinta A e Giada Cuccu in quinta B. Infine, ancora due ragazze a quota 100 nel contesto dell'Istituto Alessandrini: Maria Tucci, alunna del Liceo Scientifico Scienze Applicate, e Giorgia Motta, della quinta AS del Lombardini.


Alcuni di loro sarnno protagonisti oggi della nostra diretta Facebook delle ore 17 dalla sala interna del Bar Piccadilly di piazza Marconi. Tema: "Esame di stato ciao: super maturi si raccontano". Con loro ha assicurato la sua presenza anche il dirigente scolastico del Bachelet, professor Andrea Boselli. Non potrà invece esserci proprio Matteo Lissi, mister 100eLode. Il quale però ci ha già concesso una interessantissima intervista, che comincia così.


Ti aspettavi il risultato e la lode? «In generale mi aspettavo un punteggio alto, ma non il 100 né la lode, soprattutto per il fatto che quello appena concluso fosse un nuovo esame. Lo dimostrano anche e soprattutto le decine di euro che, dopo l’uscita dei tabelloni, ho dovuto spendere in cene e brindisi per i miei amici che avevano scommesso con me per la lode...».


Hai già deciso cosa farai l’anno prossimo? «Mi iscriverò alla facoltà di Lettere antiche, nella speranza di lavorare in seguito nell’ambito dell’insegnamento, della filologia o della critica letteraria».


Rimpiangi di non aver scelto il Classico? «Non rimpiango assolutamente di non avere frequentato il liceo classico. Sono infatti più che soddisfatto di questo lungo e - lo ammetto - faticoso percorso quinquennale, che mi ha letteralmente cambiato e di cui continuerò a conservare bellissimi ricordi. (...)


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - segue sull'edizione da venerdì 12 luglio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net