Banner

Anche il Gruppo BCS tra le 30 aziende lombarde protagoniste di "Genio e Impresa" fino a settembre a Palazzo Regione

http://www.bianews.it/img/Gallabcsvanone.jpg



Articolo del: 16/07/2019 14:45:33

Trenta racconti di successo sull’innovazione che nasce dall’incontro tra due persone: l’imprenditore, con competenze manageriali, e il genio, con competenze tecniche.  Vi è, tra questi, anche quello della Bcs di Abbiategrasso. Si tratta del cuore della mostra multimediale “Genio e Impresa” - promossa da Assolombarda, in collaborazione con la Giunta e con il Consiglio regionale della Lombardia - che, a partire dalla relazione tra Ludovico il Moro e Leonardo Da Vinci, valorizza l’ecosistema di Milano e della Lombardia ‘Fabbrica di innovazione’, attraverso gli esempi virtuosi di alcune aziende dove si incontrano idee, talento e coraggio di chi fa impresa. La Lombardia concentra, infatti, nell’8% del territorio nazionale e nel 17% della popolazione, il 32% dei brevetti e il 33% degli occupati nel manifatturiero avanzato.


Tra le realtà aziendali scelte per rappresentarel’eccellenza e l’operosità lombarda c’è dunque anche il Gruppo Bcs di Abbiategrasso, che ha fatto non solo la storia del territorio, ma più in generale della meccanizzazione agricola rivoluzionandone gli schemi, grazie soprattutto all’invenzione della prima falciatrice a motore.


All’epoca l’ingegner Luigi Castoldi incarnava nella sua persona sia l’iniziativa imprenditoriale che la genialità inventiva; nella BCS dei giorni nostri il connubio tra “Genio e Impresa” è interpretato  dall’ingegner Fabrizio Castoldi, erede del fondatore e Presidente del Gruppo con immutata tenacia, e dall’ingegner Fabrizio Omodeo Vanone (nella foto), che ha partecipato alla serata inaugurale insieme a Giulia Castoldi, figlia dell’ingegner Fabrizio Castoldi, la quale ricopre il ruolo di Responsabile Marketing del brand Mosa.  La mostra “Genio e Impresa” è visitabile gratuitamente fino al 15 settembre presso il Palazzo della Regione.


Redazione "Ordine e Libertà" - segue sull'edizione da venerdì 19 luglio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net