Banner

Due treni cancellati per fantomatici guasti al sistema di chiusura delle porte. Inizio di settimana subito in salita per i pendolari: «Situazione disumana, qualcuno ci aiuti!»

http://www.bianews.it/img/Galcasinosullamimo.JPG



Articolo del: 20/01/2020 07:51:12

Treno delle 6.54 da Abbiategrasso per Milano Porta Genova cancellato «a causa di un guasto al sistema di chiusura delle porte». Treno da Albairate delle 6.59, venti minuti di ritardo e destinazione Milano San Cristoforo (anziché Porta Genova), con bona pace di chi poi dovrà spostarsi con i mezzi o di corsa da lì a là. 


Anche quello delle 7 e un quarto da Abbiategrasso non arriva e non parte, a sua volta «a causa di un guasto al sistema di chiusura delle porte, non risolvibile in tempo brevi» (come è scritto nell’applicazione di Trenord, per l’ennesima arrabbiatura dei pendolari pronti per andare al lavoro).


E per completare il quadro, il primo treno buono (dopo il 6.54 non effettuato) da Abbiategrasso per Milano Porta Genova, si è materializzato alle 7.15 ed è riuscito a partire, data la calca, con altri dieci minuti di ritardo.


«Tutto questo è disumano e inaccettabile!», tuonano i pendolari nei loro messaggi inviati in tempo reale mentre sono alle prese con l’immancabile lunedì da incubo. E tutti tornano ad invocare un interessamento reale ed efficace anche da parte delle amministrazioni locali dei Comuni interessati dalla tratta, ribadendo l’assurdità del rinnovo di contratto con il quale Regione Lombardia ha appena premiato Trenord dipingendo il servizio di trasporto erogato come «eccellente», tra il silenzio assordante dei rappresentanti politici dei paesi ne delle città di residenza dei nostri pendolari.


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 24 gennaio nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net