Banner

Strada per Malpensa, i cinque sindaci del Sì producono un nuovo documento: «La sentenza del TAR sul CIPE ha un difetto procedurale e i Notangenziale ne escono ridimensionati»

http://www.bianews.it/img/Gaisindacisindacisi.JPG



Articolo del: 03/02/2020 07:49:32

Non si lasciano prendere dallo sconforto e soprattutto prendono le distanze dai toni trionfalistici di quanti nei giorni scorsi (e sono tanti, tanti) hanno esultato per il pronunciamento del Tribunale Amministrativo Regionale il quale, a proposito della strada di collegamento tra Vigevano e l’aeriporto di Malpensa (di fatto la Vigevano-Magenta-Boffalora), ha annullato la delibera del CIPE (Comitato interministeriale per la programmazione economica) facendo venir meno di fatto i finanziamenti già stanziati per la realizzazione del Progetto Anas. 


Loro sono i sindaci dei principali Comuni attraversati dal tracciato della cosiddetta tangenziale, ovvero Andrea Sala (Vigevano), Guglielmo Villani (Ozzero), Cesare Nai (Abbiategrasso), Fortunata Barni (Robecco sul Naviglio) e Chiara Calati (Magenta): «Tutti noi, favorevoli all’opera - si legge in una nota fatta circolare ieri, domenica 2 febbraio, sui social e alle redazioni dei giornali - prendiamo atto della sentenza del TAR della Lombardia che evidenzia un mancato aggiornamento dei documenti ambientali e di conseguenza un difetto procedurale».


Dunque ne prendono atto, ma sostanzialmente la contestano anche, o comunque si preparano a farlo: «Dalla sentenza - scrivono i sindaci del Sì alla strada - emergono due elementi rilevanti: primo, il tracciato approvato dal CIPE di fatto non è stato contestato; secondo, tutte le motivazioni pretestuose dei comitati “No Tang” non sono state accolte e hanno ricevuto dal TAR definizioni quali “…inammissibile…” oppure infondat” o ancora “genericità”».


A quanto pare la riunione dei sindaci del Sì finalizzata a diffondere il loro comunicato ha avuto luogo presso il Palazzo comunale di Abbiategrasso proprio nella giornata di ieri, domenica: «Si è riunito il tavolo di lavoro dei Sindaci favorevoli all’infrastruttura - scrivono ancora i dieretti interessati nel loro documento - per intraprendere tutte le azioni propedeutiche alla prosecuzione del progetto». E in conclusione «I sindaci di Vigevano, Ozzero, Abbiategrasso, Robecco sul Naviglio e Magenta ribadiscono che la Superstrada “Vigevano-Malpensa” è un’opera fondamentale per la sopravvivenza economica e sociale del territorio, nonché per la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini».


Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 7 febbraio nelle edicole 



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net