Banner

Nai invita al massimo impegno nella guerra al coronavirus: «Sono giorni decisivi, bisogna dare il massimo!». E spiega come i dati (ieri 14 casi di contagio a Bià) vanno interpretati

http://www.bianews.it/img/Gallasolfa.JPG



Articolo del: 28/03/2020 10:05:56

«Cari cittadini mi raccomando: questi sono giorni decisivi e fondamentali per la lotta contro il virus. Ma dobbiamo essere ancora più attenti e impegnarci al massimo, con serietà e responsabilità: restiamo a casa e osserviamo scrupolosamente le disposizioni indicate nei decreti disposti dalle autorità competenti. Non usciamo di casa se non per urgenze reali!».


Si conclude con queste parole il messaggio che il sindaco di Abbiategrasso, Cesare Nai, ha rivolto ieri sera, venerdì 27 marzo, ai suoi concittadini, a commento dei dati aggiornati relativi alla diffusione del contagio da coronavirus.


Parole pronunciate con la forza che gli deriva dalla responsabilità di essere chiamato lui per primo a tutelare la salute dei cittadini di Abbiategrasso e dunque a doversene occupare e preoccupare, come avviene ormai da quasi un mese in modo continuativo e particolarmente intenso, e con la speranza che giungano a tutti gli abbiatensi, che oggi più che mai devono sentirsi tutti rappresentati dal primo cittadino in carica, indipendentemente da appartenenze politiche, motivi ideologici o simpatie. Che «siamo tutti sulla stessa barca e dobbiamo remare insieme nella stessa direzione perché nessuno può pensare di salvarsi da solo» l’ha ricordato in modo semplice e inequivocabile ieri sera anche papa Francesco a tutto il mondo, ed evidentemente vale anche per Abbiategrasso…


I numeri indicati...


... ieri sera dal sindaco Nai
sono stati da lui stesso definiti «molto preoccupanti», in quanto si è registrato in questo 27 marzo il record assoluto (e speriamo mai più eguagliabile) di nuovi contagi, passati in un sol giorno da 61 a 75: 14 in più, con un incremento che sfiora il 25%. 


«Sono dati assolutamente preoccupanti - ha ribadito Nai - anche se ritengo sia necessaria qualche precisazione sia per quanto riguarda i numeri in sé, sia per quanto riguarda i tempi della loro pubblicazione». 


Eccole di seguito, le precisazioni ritenute necessarie dal sindaco di Abbiategrasso: «1) I dati ufficiali, che comunico appena verificati e confrontati, non giungono tutti i giorni in modo omogeneo e con la stessa puntualità .Vanno quindi valutati sulla settimana, almeno,  piuttosto che giorno per giorno.  2) Ho potuto constare che alcuni nominativi di persone risultate positive ai test, e delle quali ero a conoscenza in maniera ufficiosa, erano poi censiti e mi venivano comunicati da ATS con un leggero ritardo.  3) La valutazione del dati va fatta sul medio periodo e probabilmente sarà ancora necessario qualche giorno per verificare i risultati dei provvedimenti messi in atto nelle ultime due settimane (visto che presumibilmente molti contagi risalgono a parecchi giorni fa, prima delle limitazioni più importanti)».


Marco Aziani ("Ordine e Libertà") - servizio sull'edizione da venerdì 3 aprile nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net