Banner

Finalmente la forma del contratto per la nuova piscina comunale: l'auspicio è via ai lavori in estate e impianto pronto per quella del 20201

http://www.bianews.it/img/Gaivoltimascherati.jpg



Articolo del: 19/06/2020 10:03:28

È stato firmato ieri, giovedì 18 giugno, il contratto per la realizzazione della nuova piscina comunale ad Abbiategrasso, in via Alla Conca, e per la relativa gestione. L’impianto sarà composto da tre piscine coperte e da una esterna sull’area dell’attualmente esistente piscina comunale “Anna Frank”.
«Il contratto - si legge nel comunicato ufficiale diffuso ieri sera dal Comune -  rogato dal segretario comunale Lorenzo Olivieri, prevede un quadro economico complessivo di 5.075.319,88 euro per la costruzione dell’impianto. Per l’attività di gestione è previsto un corrispettivo annuale a favore del Comune di  115 mila euro».
Come sarà il lavoro? Come procederà la ditta?
«La realizzazione dell’intervento avviene attraverso la formula di leasing, in base alla quale il Comune verserà la rata annuale calcolata sulla base ventennale del piano finanziario - spiegano da piazza Marconi -  Va precisato però che il costo complessivo di realizzazione dimunuirà in base all’efficientamento energetico, che comporterà un contributo statale a favore del Comune».


... />Presenti all’atto della firma il sindaco Cesare Nai, il vicesindaco Roberto Albetti, e i rappresentanti dell’Associazione Temporanea di Impresa (Ati) che comprende come finanziatore Iccrea Bancaimpresa Spa, come mandataria Italimpresa Spa (che è anche ditta realizzatrice insieme a Myrtha Pools e Pederzani Impianti), e come gestore Partecipazioni e Gestioni Srl . Terminato quindi con questo atto formale  l’iter burocratico, è finalmente tutto pronto ora per l’inizio dei lavori.
Secondo gli impegni assunti a suo tempo, dovrebbe bastare un anno per portare a termine l’opera e renderla accessibile al pubblico. Pertanto ora occorre esprimere l’auspicio che il cantiere venga allestito subito, nel mese di luglio al più tardi, con l’obiettivo di veder partire i lavori allo scopo di avere una piscina funzionante già almeno per il mese di agosto del prossimo anno. Ma non è scontato che accada: il via ai lavori potrebbe infatti venire collocato direttamente ai primi di settembre, nonostante l’estate anomala che il COvid-19 ci sta “regalando”.
Marco Aziani (“Ordine e Libertà”) - servizio sull’edizione da venerdì 19 giugno nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net