Banner

Stasera il Consiglio di Bià riparte dalla mozione per le dimissioni di Bottene che ieri ha portato la solidarietà del Comune ai titolari di King Istanbul

http://www.bianews.it/img/Galbott.jpg



Articolo del: 06/07/2020 09:51:00

Torna a riunirsi questa sera, lunedì 6 luglio, il Consiglio comunale di Abbiategrasso, convocato presso la sala consiliare del Castello Visconteo, ma che per i consiglieri che preferiscono non prendervi parte fisicamente sarà possibile seguire anche attraverso la piattaforma telematica prevista in omaggio alle limitazioni della diffusione del contagio da coronavirus.


Prima questione da affrontare, sulla quale giovedì sera, 2 luglio scorso, l'assemblea si è incagliata, l'ipotesi che l'assessore al Bilancio e al Commercio, Francesco Bottene, rimetta le deleghe e esca dalla giunta. Un'ipotesi avvalorata dalla esplicita richiesta che ne fanno, nella loro mozione, i consiglieri comunali della lista civica Cambiamo Abbiategrasso, guidata da Domenico Finiguerra e rappresentata in Consiglio anche da Emy Dell'Acqua, Maria Antonietta De Marchi e Christian Cattoni. 


La questione si è complicata, durante la scorsa seduta, per due motivi: primo, decidere se procedere alla votazione palese oppure a scrutinio segreto sulla richiesta di dimissioni dell'assessore Bottene (con le opposizioni impegnate a sostenere la legittimità e necessità del...


... voto segreto, convinte evidentemente che tra i consiglieri di maggioranza ci possa essere qualche franco tiratore d'accordo sulla necessità di togliere l'incarico all'attuale titolare delle deleghe al Bilancio e al Commercio); secondo, capire come fare a garantire la possibilità del voto segreto da parte dei consiglieri non presenti fisicamente in aula.


Intanto l'assessore Francesco Bottene, nella giornata di ieri, domenica 5 luglio, ha postato il seguente messaggio sulla sua pagina Facebook: «Dopo la terribile aggressione ad opera di facinorosi, questo pomeriggio ho incontrato i proprietari di King Instanbul per esprimere loro solidarietà da parte della nostra amministrazione comunale per quanto successo».


Un'iniziativa lodevole, ma che speriamo non intenda essere esauriente: dal Comune e da chi lo governa la città si aspetta azioni concrete di promozione di manifestazioni volte a stigmatizzare l'uso della violenza sempre più diffuso e ad affermare il desiderio di Abbiategrasso di essere città dell'accoglienza e del buon vivere.


Marco Aziani ("Ordine e Libertà"-servizio sull'edizione da venerdì 10 luglio nelle edicole)



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net