Banner

Abbiategrasso dà l'estremo saluto al geometra Cucchi e alla signora Della Grisa, due pezzi pregiati di storia locale

http://www.bianews.it/img/Gdefunti.jpg



Articolo del: 27/11/2020 10:12:31

Una folla al limite del possibile ha dato mercoledì pomeriggio, nella chiesa di San Pietro, l’estremo saluto al geometra Mario Cucchi, 75 anni, un uomo che non si può nominare senza indicare il titolo che indica la sua professione, tale è stata sempre l’abnegazione messa nel lavoro e la qualità degli edifici nati dalla sua proverbiale matita. Ma, come ha ricordato don Leandro Gurzoni, anche un uomo profondamente legato alla famiglia, tanto a quella di origine (lo hanno dovuto lasciar andare avanti le sorelle Giovanna e Marta e i fratelli Rodolfo, Alberto e Luciano) quanto alla sua, costituita dalle amatissime moglie Gabriella e figlie Giorgia e Maura, dai generi Giovanni e Giorgio, dal “piccolo” Raffaello per il quale era un nonno meraviglioso: «Tanto riservato tra la gente, quanto gioviale e giocherellone tra i suoi affetti più cari», riferisce Giorgia.  Che aggiunge qualche nota della massima importanza: «Papà amava i motori, come è noto, aveva una passione unica per le auto (e che auto!, ndr), ma più in generale amava la bellezza, l’ordine, la “pulizia”» e certo nelle “sue” case questi tratti distintivi sono ben presenti.  


Nel corso della cerimonia una sorella e il concelebrante don Giuseppe Ornaghi (cugino e compagno di marrachelle nella più tenera gioventù) lo hanno a loro volta ricordato con parole toccanti. E il collega e amico Franco Fagnani ne tratteggia il profilo sulla Libertà di oggi: «Un professionista serio e preparato, privo di fronzoli e che al primo impatto poteva sembrare burbero, ma conoscendolo bene forniva garanzia di assoluta onestà tecnica e personale. Ai giovani professionisti lascia un esempio da seguire nella speranza che possano esprimere le loro capacità come le hanno espresse quelli della nostra "epoca”».


Nella tarda mattinata di mercoledì è invece spirata all’ospedale di Vigevano, dove era ricoverata da tre mesi, Maria Grazia Besana, la vedova di Gigi Della Grisa, mancato lo scorso 6 settembre. La signora ha condiviso col marito e i figli la sua vita dedicata al bel negozio di giocattoli di corso XX Settembre, con gentilezza e tatto, rispetto del cliente e senso del dovere che le erano propri. E dopo una malattia che l’ha portata a spegnersi gradualmente, purtroppo senza la possibilità del conforto della vicinanza fisica del marito (scomparso quando lei già era ricoverata) e di figli e parenti (dato il vigente divieto per tutti di entrare negli ospedali in visita ai degenti), ecco che ha presto raggiunto il suo Luigi, con il quale c’è da scommettere che nelle prossime settimane aiuterà Babbo Natale a riempire di straordinari giocattoli di una volta la sua gerla…


Il funerale di Maria Grazia Besana Della Grisa, che aveva 83 anni compiuti, sarà officiato domani, sabato 28 novembre, alle 15 nella Basilica di Santa Maria Nuova.
Redazione “Ordine e Libertà”) - ogni venerdì nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net