Banner

Delitto Perini, dopo vent'anni rivelazioni shock: l'agricoltore fu ucciso per screzi sfociati in vendetta

http://www.bianews.it/img/Gebelui.jpg



Articolo del: 31/12/2020 09:58:58

«Ho delle informazioni relative all’omicidio di quel ragazzo lì...»  Queste le parole pronunciate da una donna che nel settembre del 2019 ha contattato la caserma Carabinieri di Abbiategrasso con l’intento di fornire elementi utili all’individuazione dei responsabili del delitto Perini. A rivelarlo è la madre della vittima, Ebe Pagliari, che domenica scorsa, ovvero il 27 dicembre (!), ha ricevuto dalle mani degli stessi Carabinieri un verbale, con richiesta di archiviazione del caso, alla quale per altro la donna, assistita dall’avvocato Francesco Campagna, ha già espresso l’intenzione di volersi opporre.


Cosa avrebbe rilevato agli inquirenti la nuova testimone?
«Secondo quanto da lei dichiarato ad uccidere mio figlio - dice la madre dell’agricoltore massacrato - sarebbero stati due soggetti, riconducibili ai nomadi che già all’epoca dei fatti - stiamo parlando del maggio 2000 - furono messi sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti. 


La donna della telefonata, legata da un vincolo di parentela con queste persone, temeva che le sue rivelazioni potessero in qualche modo coinvolgere direttamente uno dei suoi familiari, venuto a mancare solo  tre anni fa. Nel racconto rilasciato ai carabinieri spiega come, secondo quanto le venne riferito, sarebbero andate le cose, indicando persino il luogo nel quale si sarebbe consumato il delitto e l’arma (una robusta e appuntita canna di bambù) utilizzata per colpirlo».


Eleonora Aziani ("Ordine e Libertà") - segue sull'edizione da giovedì 31 dicembre nelle edicole



Loggati al sito per poter commentare l'articolo

Webmaster Alessandro Russo E-Mail:webmaster@russoalessandro.net
www.russoalessandro.net